«Sono sorpresa: incauta l’apertura ai graffitari»

Leggo con stupore le dichiarazioni sui graffiti di due giovani esponenti di Alleanza nazionale di cui uno, Carlo Fidanza, appena nominato capogruppo di An in Comune.

Sono sorpresa e chiarisco che come Presidente della commissione Casa e Demanio del Comune di Milano non seguirò il mio giovane collega in questa sua personale e a mio parere incauta apertura nei confronti dei graffitari.
Sarò anche bacchettona, ma se un imbecille che non ha niente di meglio da fare la notte, lerciasse il muro della mia abitazione e poi manifestasse la propria vena artistica sulla mia automobile dopo essere passato, sempre sotto irrefrenabile impeto creativo, sulle panchine, sulle fontane e sui monumenti della mia città, tutto potrebbe meritare fuorché la mia comprensione. Sia chiaro, è vero che la Destra non è ancora in grado di raccogliere i voti di tanti giovani elettori indecisi, ma non vorrei che per inseguire graffitari, spinellari ed estremisti da curva, si finisse per perdere il consenso dei tanti elettori che hanno ben chiaro il principio di responsabilità ed il valore della legalità. Barbara Ciabò
Presidente
della Commissione Casa e Demanio
del Comune di Milano