Sospetta meningite, bambino di 7 anni in ospedale

Il piccolo frequenta la seconda elementare alla «Gramsci». Familiari e conoscenti subito sottoposti a profilassi

Un sospetto caso di meningite in un bimbo di sette anni. È accaduto a Magenta, nel milanese, dove il piccolo con i presunti sintomi si è presentato al pronto soccorso pediatrico. A confermarlo è la Asl Milano 1, il cui direttore generale Giorgio Scivoletto sta coordinando gli interventi di profilassi per la tutela della comunità.

Il bimbo, residente a Vittuone, frequenta la seconda elementare alla scuola primaria di I grado Gramsci. Al momento del ricovero in Pediatria aveva febbre alta, disorientamento, parlava a fatica e aveva piccole macchie agli arti inferiori. Immediatamente è scattato il protocollo meningite, sia nel trattamento del paziente, sia nella profilassi per medici, parenti e persone che sono state a contatto con lui. Ore di apprensione per i familiari del piccolo. «È stato immediatamente sottoposto agli esami di emocultura e rachicentesi» ha riportato l'Asl, che conferma anche che il bambino è stato regolarmente vaccinato per pneumococco e meningococco C nel 2009. C'è da dire tuttavia che il vaccino non protegge da tutti i ceppi della malattia. Nel frattempo è stata avviata un'indagine epidemiologica, mentre i familiari del bambino sono già stati sottoposti a profilassi nella giornata in ospedale. Il sindaco di Vittuone, il dirigente scolastico e il direttore generale si stanno coordinando «per assicurare l'attuazione delle misure opportune nella comunità scolastica frequentata dall'allievo».