Spacciatrice arrestata in casa. Aveva 50 grammi di cocaina

Sono stati trovati anche 71mila euro. La donna è una pensionata di 65 anni

Una spacciatrice è stata arrestata in casa sua a Milano, in via Bengasi, una traversa di via Padova. A destare curiosità è il fatto che la donna sia una pensionata di 65 anni incensurata.

Lavorava direttamente nella sua abitazione, dove riceveva i clienti in cerca di droga. Nel suo appartamento gli agenti della Squadra mobile hanno rinvenuto 50 grammi di cocaina e 71mila euro, probabilmente l’incasso derivante dalla sua illecita attività.

Mercoledì sera, verso le 22,30, una pattuglia di poliziotti stava sorvegliando la zona di piazzale Loreto, quando gli agenti sono stati insospettiti da un giovane. Pensando fosse un cliente in cerca di droga lo hanno seguito. Il ragazzo li ha portati inconsapevolmente davanti a un condominio in via Bengasi, dove è entrato nel portone dello stabile. Nel giro di cinque minuti il giovane è uscito nuovamente dal portone con una dose di cocaina in mano. A quel punti la polizia ha fermato il ragazzo e ha fatto irruzione nell’appartamento dove era stata appena comprata la droga.

I poliziotti si sono trovati davanti una donna di 65 anni, pensionata e fino a quel momento incensurata. Da quanto riferito, dopo alcuni controlli effettuati da parte delle Forze dell’ordine sarebbe emerso che la 65enne è imparentata, sarebbe la sorella, con uno spacciatore arrestato lo scorso febbraio per essere stato beccato con ben 2 chili e mezzo di cocaina di ottima qualità, pura al 90%. Il valore della merce sequestrata sarebbe stato intorno ai 600mila euro. In quella occasione i poliziotti avevano anche trovato sei assegni e soldi in contanti, fino ad arrivare a un totale di almeno 28mila euro. A questo punto fratello e sorella spacciatori sono entrambi dietro le sbarre.