Spara contro auto di scuola guida e la porta via, caccia al rapinatore

L'istruttore e l'allieva a bordo sono scappati terrorizzati

Momenti di terrore nel tardo pomeriggio di venerdì in via Nikolajevka, periferia ovest della città, tra la zona di via Forze Armate e quella di Bisceglie. Erano da poco passate le 18.30 infatti quando uno sconosciuto si è avvicinato all'auto di una scuola guida, una Kia Picanto bianca, con la pistola in pugno e ha sparato un colpo che ha mandato in frantumi il finestrino anteriore destro. L'allieva e istruttore che si trovavano a bordo della vettura in quel momento ferma accanto ai giardini, senza nemmeno rendersi conto di quel che stava accadendo ma chiaramente spaventatissimi, sono scesi subito e sono fuggiti: fortunatamente e nonostante tutto sono rimasti illesi. Nel frattempo il malvivente si è messo alla guida della Kia e si è allontanato perché quel che voleva era portarsi via la vettura, almeno secondo la ricostruzione dei carabinieri del Nucleo radiomobile. Che, giunti sul posto, hanno rintracciato l'istruttore della scuola guida, un 62enne e l'allieva ventenne a cui stava facendo lezione al momento della rapina.

Ora tocca ai militari della compagnia Porta Magenta ritrovare la vettura «sottratta» in maniera tanto singolarmente violenta e magari rintracciare l'audace rapinatore.

«Da inizio anno ad oggi sono stati cinque i casi di cronaca con al centro una sparatoria - ha dichiarato in una nota Riccardo De Corato, assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, commentando la vicenda - Forze Armate è uno degli esempi delle periferie abbandonate e degradate da Sala in questi anni».

«Le scene che i milanesi stanno vivendo assomigliano a quelle che si vedono nei cinema quando vengono proiettati i film su cowboy e far west - prosegue De Corato - ne deduciamo che ormai l'unica speranza di Sala è assoldare John Wayne, dal momento che dei tanto decantati e faraonici piani per le periferie non si vede alcun risultato. Majorino pensa ad altre marce pro immigrati mentre intanto, puntuali, arrivano notizie di cronaca nera, rapine, furti o sparatorie».