A spasso coi volontari tra i tesori della città

La recessione economica spinge molti milanesi a rimanere in città e nonostante siamo a luglio e il caldo si faccia sentire, in pochi si possono permettere di andare a rinfrescarsi altrove. Milano d'estate non è più spopolata e non può quindi essere priva di spunti di interesse al di fuori dei saldi per lo shopping.
Per tutti questi motivi oggi il Touring Club Italiano ha in programma una ricca giornata di visite guidate gratuite e aperture straordinarie dei luoghi «Aperti per Voi», un progetto nato nel 2005 con l'intento di promuovere e diffondere la conoscenza dei beni culturali italiani, consentendo la visita di monumenti solitamente chiusi al pubblico. In collaborazione con il Comune è stata organizzata «Una domenica con il Touring», un'iniziativa dell'Associazione destinata ai cittadini e ai turisti che vogliono scoprire luoghi nascosti e suggestivi di Milano.
Grazie ai «Volontari Touring per il Patrimonio Culturale», siti appartenenti alla storia della città rimarranno aperti di domenica in via del tutto eccezionale, permettendo, a chi volesse, di immergersi nel tesoro artistico milanese. L'antica cripta della basilica paleocristiana di San Giovanni in Conca, tra piazza Missori e via Albricci potrà essere visitata dalla 9.30 alle 17.30; stesso orario per la chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore in corso Magenta, interamente affrescata da artisti della scuola lombarda e denominata la Cappella Sistina di Milano. I volontari accoglieranno dalle 10 alle 18 i visitatori presso la Casa-Museo Boschi di Stefano di via Jan, in zona corso Buenos Aires, una pinacoteca privata con oltre duecento opere. La Collezione Grassi presso la Galleria d'Arte Moderna in via Palestro, con lo storico allestimento di Ignazio Gardella e i dipinti di Jean-Francois Millet, Giovanni Fattori, Giovanni Segantini, Vincent Van Gogh, Giacomo Balla, Giorgio Morandi, Umberto Boccioni, Toulouse-Lautrec, Paul Gauguin, Paul Cezanne e Jean-Baptiste Corot sarà aperta dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.30, inoltre dalle 14 alle 17.30 è possibile ammirare uno dei capolavori rinascimentali di Donato Bramante, la Basilica Santa Maria presso San Satiro in via Torino.
In occasione del diciassettesimo centenario dell'Editto di Costantino del 313 d.c., noto anche come editto di Milano o di Tolleranza, promulgato per porre fine a tutte le persecuzioni religiose, si terranno le ultime tappe delle visite guidate dedicate all'approfondimento del tema «Riflesso di un impero: Milano nel IV secolo da Costantino ad Ambrogio». Gli ultimi tre percorsi, intitolati «Luoghi sepolcrali e culto delle reliquie tra paganesimo e cristianità» e «L'iconografia dei mosaici della Cappella di Sant'Aquilino e il culto del Sole Invictus», avranno come punto di partenza, alle 10 e alle 10.30, via degli Olivetani 1 e il mausoleo di San Vittore al Corpo alle memorie di Santi Gervasio e Protasio, l'odierno Museo della Scienza e della Tecnica per arrivare al Museo Archeologico in corso Magenta. La visite pomeridiane, organizzate alle 15 e alle 15.30, avranno come luogo di interesse la basilica di San Lorenzo di corso di Porta Ticinese, celebre per i mosaici della cappella di San Aquilino del V secolo, centro di sepoltura per i figli dell'Imperatore Teodosio I. La partecipazione a questi eventi poteva essere acquisita gratuitamente solo dopo aver effettuato una prenotazione dal 8 al 12 di luglio fino ad esaurimento posti, ma per chiunque fosse ancora interessato e cercasse maggiori informazioni è possibile contattare il numero 840.88.88.02 o visitare il sito www.touringclub.it.