Spazi del Comune per il commercio in periferiaL'iniziativa

Comune di Milano mette a disposizione spazi e risorse per incentivare il commercio in periferia. Tra le iniziative imprenditoriali che beneficeranno dei finanziamenti ci sono produzione cimematografica e post-produzione fino alla vendita, riparazione e noleggio di biciclette, un laboratorio di tappezzeria e restauro, un centro estetico e un ortolano.L'assessorato al Lavoro e sviluppo economico ha stanziato 900mila euro a favore di lavoratori autonomi, artigiani, piccoli imprenditori indipendenti, cooperative e microimprese, regolarmente iscritte al Registro delle imprese, che intendono aprire una nuova attività in periferia. L'assessorato al Demanio ha poi individuato e messo a disposizione delle imprese una serie di locali inutilizzati nelle zone di Quarto Oggiaro, Chiesa Rossa e Niguarda. I nove progetti d'impresa sono stati selezionati tra 42 richieste pervenute all'Amministrazione e godranno di un canone d'affitto abbattuto fino al 90% per i primi cinque anni. Sono previste anche agevolazioni economiche per 500mila euro assegnati per un massimo di 25mila euro in caso di spazi piccoli, 50mila euro per gli spazi medi e 100mila euro per quelli grandi. «I risultati raggiunti da questo bando -spiega l'assessore alle Politiche del lavoro del Comune di Milano Cristina Tajani- sono la dimostrazione di come, anche in un momento di profonda crisi come quello attuale, la voglia di fare impresa sia ancora viva».Il