Spazzini al lavoro con la scorta: ecco i dieci quartieri della paura

I sindacati denunciano aggressioni e minacce e chiedono sicurezza. Da Lambrate a viale Liguria, da Centrale a Giambellino: "I vigili non bastano più"

Operatori «obbligati» a lavorare sotto scorta. A disagio, in imbarazzo, con un costante senso di paura o di timore. Stiamo parlando degli operatori Amsa che da un anno a questa parte, almeno, appunto sono costretti lavorare in condizioni di insicurezza e, quando va bene, sotto la protezione della polizia locale. Al di là degli insulti, che sono all'ordine del giorno, e al serpeggiante senso di paura, sono una decina almeno i luoghi caldi. A partire da Lambrate, in particolare da piazza Rimembranze di Lambrate, dove gli operatori, che si trovano a passare anche sei volte al giorno per ripulire i giardinetti dai resti del bivacco permanente di un gruppo di nomadi molto spesso ubriachi, per arrivare alla ricicleria di viale Liguria, dove la municipalizzata ha dovuto addirittura costruire una cancellata con servizio di guardiania per proteggere cittadini e operatori dall'assalto molesto dei nomadi interessati a ogni tipo di rottame.

Una delle zone considerate più a rischio è senza dubbio la Stazione Centrale e la piazza antistante, «dove ogni notte si verificano dei problemi». In stazione, in piazza Duca d'Aosta e nei giardinetti di piazza Luigi di Savoia e Quattro Novembre la situazione è diventata insostenibile. Il bivacco, il degrado e il tasso alcolico e quindi aggressivo della popolazione che vive in Centrale ha costretto Amsa a proteggere i suoi dipendenti con un presidio fisso della polizia locale. Che non basta più. «Le condizioni di lavoro in stazione sono a livello emergenziale per quanto riguarda la sicurezza. Ogni notte succede qualcosa - racconta Giovanni Faraci della Fit Cisl Lombardia - tanto che abbiamo chiesto all'azienda una maggior attenzione». Gli operatori, in servizio 24 ore su 24 girano tra mezzanini, scale e saloni rimanendo «scoperti». Insulti, minacce, aggressioni verbali, c'è chi ha tentato di rubare il camioncino per lo spazzamento.

Situazione calda anche in piazza Vetra, colonne di San Lorenzo, via Vetere e corso di porta Ticinese: ogni notte d'estate i mezzi e gli addetti Amsa, che passavano a raccogliere le bottiglie e a ripulire strade e piazze dai postumi della movida selvaggia si trovavano sotto scacco del popolo della notte, ubriaco e violento.

Poi ci sono tutti quei luoghi, in periferia come in centro che offrono un riparo a clochard, vagabondi, balordi e nuovi poveri: in questi casi molto spesso i dipendenti chiedono l'ausilio e l'aiuto dei ghisa per fare spostare queste persone e poter effettuare le operazioni di polizia. Il tema della sicurezza rientra in questi casi: «c'è sempre il rischio che si trovi qualcuno che ha bevuto troppo o è particolarmente aggressivo» racconta Faraci. Accade sotto i portici di via Vittor Pisani, nei pressi della Stazione, e in via Ciaretto: la presenza di agenti in uniforme - spiegano dall'azienda - facilita i rapporti con queste persone, permettendo agli operatori di non perdere troppo tempo. Discorso analogo per i giardinetti dell'area giochi di via Benedetto Marcello, in particolare all'altezza del liceo Volta, così come sotto i portici della centralissima Piazza affari. Una situazione di degrado certamente maggiore, con i problemi a esso connessi, si vive in piazzale Cadorna, come alla stazione della metropolitana di Lampugnano. E poi ci sono le periferie difficili, oltre a Lambrate, Ponte Lambro, Corvetto e Giambellino.

Commenti
Ritratto di sitten

sitten

Mer, 11/03/2015 - 08:44

Lo grido forte, voglio una dittatura che spazza via tutti questi subumani.

Beaufou

Mer, 11/03/2015 - 08:44

Milano avrebbe bisogno di un sindaco "da metropoli", non di un sindaco da operetta. Fra i Milanesi ci sarà pure qualcuno che sarebbe capace di essere un sindaco "da metropoli": i Milanesi si sveglino e buttino a mare le mezze calzette, sarebbe ora passata.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 11/03/2015 - 08:58

Massimo rispetto a tutti gli operatori ecologici che giornalmente puliscono la monnezza che lasciamo. Ma essere arrivati a scortarli la dice lunga, molto lunga sulla situazione sociale di questo Paese, voluta dai 3 Governi compreso quello in carica. Prossimamente scorteremo i Cittadini che escono per andare a comprare il pane????? Chi bisogna ringraziare????

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 11/03/2015 - 09:21

ma allora Cari Milanesi, Cari Italiani(toscani ed emiliani esclusi..visto che sono un caso "disperato") lo AVETE CAPITO O NO COSA VUOL DIRE VOTARE ANCORA SINISTRA?????\ VOTARE SEL??? VUOL DIRE FARE L'INTERESSE SICURO DI ROM, CLANDESTINI, VUOL DIRE DEGRADO, TASSE, BUROCRAZIA, INSICUREZZA!!! INSOMMA ORA BISOGNA CAPIRLO VOTARE SEL O PD NON FA GLI INTERESSI DEI CITTADINI ITALIANI..BASTA!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 11/03/2015 - 09:46

AAAAAAAAAAAAAAAH se ci fosse ancora Lui!! Altro che pulire le lattine e bottiglie la pulizia sarebbe spostata su certi soggetti, che non dovrebbero nemmeno esistere in un Paese civile. Un Paese fuori delle regole dove gli individui devono dichiararsi in pubblico, persona di sx solo per paura. Ma nemmeno nel fascismo c'era questa paura, l'avevano solo le teste calde.....e si lamentavano pure!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 11/03/2015 - 09:48

si dice: -il cane morsica sempre il più stracciato-. Ed è vero, mica morsca Pisapia. Povera gente, fare un lavoro umiliante pagata poco e poi pure insultata e fare una vita da inferno. Una bella pulizia ci vorrebbe davvero.

vince50

Mer, 11/03/2015 - 09:50

Non ho letto l'intero articolo,ne ho capito il senso sin dall'inizio.Torno a ripetermi,andando avanti di questo passo,sarà inevitabilmente la nostra fine su tutti i fronti.Lo so non bisognerebbe dire la verità non è di moda.Però ritengo che una sana cura di manganellate olio di ricino e immediata espulsione sia la ricetta vincente.Pensieri e soluzioni Fascistoidi lo so,chi pensa di avere altre soluzioni serie e risolutive si faccia avanti.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 11/03/2015 - 09:56

Questa la chiamano democrazia ! Mi astengo da ogni altro commento.

magnum357

Mer, 11/03/2015 - 10:03

Questo è l'esempio della sinistra: avere città tutto degrado e monnezza al tempo stesso, insicure, invivibili e piene di malavita !!!!!! Gli investitori hanno capito da tempo che l'Italia è da evitare !!!!!!!!!

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 11/03/2015 - 10:05

questa sarà l'italia tra qualche mese, non si salveranno nemmeno i paesini sperduti....armatevi e difendetevi italiani!

carlocarlo60

Mer, 11/03/2015 - 10:08

GRAZIE SINISTRA, GRAZIE PRETI, GRAZIE BUONISTI CATTO COMUNISTI SPERIAMO CHE LA GENTE ALLE PROX ELEZIONI SI RICORDI DI QUESTE COSE, MA NE DUBITO...

Roberto Casnati

Mer, 11/03/2015 - 10:35

Uela! Perché non andate a reclamare sotto le finestre del comune? E' Pisapia che ha creato tutto questo!

beowulfagate

Mer, 11/03/2015 - 10:36

Cari compagni spazzini (pur non avendo le prove lo so che siete tutti di sx):chi semina vento raccoglie tempesta.E,seppur a malincuore,da toscano mi tocca dar ragione a Rapax.Mi permetta però di aggiungere sottovoce che la situazione di quasi tutto il paese non mi sembra molto migliore di quanto lo sia dalle nostre parti.

NON RASSEGNATO

Mer, 11/03/2015 - 11:09

Sono le risorse non valizzate

NON RASSEGNATO

Mer, 11/03/2015 - 11:09

sono risorse non valorizzate

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mer, 11/03/2015 - 11:13

Ma i Sindacati non sono quelli che, spesso, partecipano alle marcette di solidarietà ai criminali, ai rom, agli zingari, ai clandestini, ai carcerati? Adesso di che cosa si lamentano? Un po' di coerenza è gradita.

blackbird2013

Mer, 11/03/2015 - 11:25

Decenni di gestione destroide portano a questo! Invece che risparmiare e costruire carceri per i delinquenti si sono mangiati le risorse nazionali, incitando pure la gente a non pagare le tasse. Eccoci al dunque: niente soldi per pagare più forze dell'ordine e per fare carceri per esempio. Grazie DESTROIDI.

Giorgio5819

Mer, 11/03/2015 - 11:41

Sitten, basterebbe spazzare via un sindaco indecente e la grumosa accozzaglia di dementi che lo accompagna. Questa e' la Milano come l'ha trasformata Pisapia e i suoi rossi-arancioni-lercioni amici di cordata.

Giorgio5819

Mer, 11/03/2015 - 11:46

Cosa dicono i potenti sindacati rossi in difesa di questi lavoratori ? Sono orgogliosi del loro operato vero? Se ci fosse un sindaco diverso dal loro brutto colore sarebbero in piazza con tamburi, fischietti e sirene a difendere i diritti degli operatori ecologici ( lode a loro) , alla ricerca di nuovi iscritti e poveri cristi da illudere.. Che gran brutto colore il rosso.....

blackbird2013

Mer, 11/03/2015 - 12:03

Quante farneticazioni si leggono in questa pagina. E tutte nere come l'anima dei demolitori di questa povera Italia, pronti sempre e solo a buttare fango e a evadere. e le colpe sono sempre degli "altri" naturalmente. Metterei io qualche nerone a pulire le strade;tempo 5 minuti e gli uscirebbero tutti i dolori del mondo con conseguente status di malattia continua e quelli come me, che lavorano (=che non fanno finta) a PAGARE.