lo spillo / 1

Della serie quando la squadra di famiglia è più che una passione. Ve li ricordate i manifesti elettorali di Milly Moratti, moglie di Massimo e cognata di Letizia, candidata in Comune con la sua «Lista civica Milly Moratti per Pisapia», a strisce nerazzurre, che strizzavano l’occhio ai tifosi in epoca di campagna abbonamenti? Quella volta i colori di casa non hanno portato abbastanza fortuna - la cognata non è rientrata in consiglio a differenza di Letizia - ma l’hanno avvicinata ancora di più al sindaco Giuliano Pisapia. L’anno scorso Milly Moratti si è fatta notare in consiglio per la stenua battaglia al Pgt di Carlo Masseroli, e per alcune prese di posizione a favore di Pisapia. Ora da «direttore strategico» dell’Inter, chiede il conto: ieri sul Corriere illustrava il progetto per la passerella che collegherà lo stadio Meazza all’Ippodromo. Obiettivo: creare il più grande quartiere sportivo d’Europa. «Nessuno sviluppo immobiliare» assicurano. Non sta bene parlare di conflitto di interessi nei salotti radical chic.