lo spilloLa spocchia di Monti Pardon, l'«aplomb»

Lo scorso anno era stato la star della prima. Facile. Mario Monti era presidente del consiglio e avrebbe dovuto cavarci dai guai, era l'uomo della provvidenza a cui tutto era perdonato . Anche la più grande stangata che si ricordi. Poi il vento è girato. Gli italiani sono andati a votare e lo hanno riportato sulla terra. Così ieri sera alla Scala il «prof» è passato quasi inosservato. Ma non ha perso la spocchia, pardon l'aplomb, a cui ci ha abituato. E così quando una giornalista di Telelombardia gli ha chiesto cosa ne pensasse della crisi, prima ha fatto finta di non vederla, poi è scoppiato in una risata. Ma c'è poco da ridere.