Spoglio delle regionali: i voti di una candidata sembrano "spariti"

Parte dei voti destinati a Donatella Bassanello, candidata con Forza Italia al consiglio regionale in Lombardia, potrebbero essere andati al più noto Maurizio Broccanello

Schede elettorali difficili da decifrare, cognomi simili ed è subito errore. Parte dei voti destinati a Donatella Bassanello, infermiera di 39 anni, candidata con Forza Italia al consiglio regionale in Lombardia, potrebbero essere andati al più noto Maurizio Broccanello, ex assessore azzurro di San Giuliano Milanese, anche lui in corsa per il Pirellone con Forza Italia. Possibile? A mancare all'appello, secondo Bassanello, anche il suo voto e quello del compagno. Consultando il sito del Comune di Cinisello Balsamo, nella pagina dei risultati, la candidata si è accorta che nel suo seggio per lei risultavano zero preferenze, mentre Broccanello ne aveva ricevute due. Oltre alle loro, mancherebbero all'appello un'altra cinquantina. «Come si fa ad avere la certezza che il proprio voto venga conteggiato registrato dopo lo spoglio?» si chiede Donatella. E proprio per vederci chiaro ha deciso di presentare un esposto in Procura. «Voglio segnalare questo problema per garantire a tutti gli elettori la certezza e la trasparenza del voto e per mantenere il rapporto di stima e di fiducia con chi l'ha riposta in me».