Sport e alimentazione: la Fidal scende in pista

Un tour con Confcommercio nelle principali città per promuovere atletica e mangiar sano

Un villaggio itinerante dedicato alla corsa e all'alimentazione, un intero weekend riservato al benessere, 10 città coinvolte. Da marzo a ottobre, da nord a sud della penisola, andrà in scena il Road Show Runcard, la nuova iniziativa nata dalla sinergia tra Fidal, la Federazione Italiana di Atletica Leggera, e Fida, la Federazione Italiana Dettaglianti dell'Alimentazione di Confcommercio - Imprese per l'Italia. A disposizione di sportivi, bambini e famiglie ci sarà un intero villaggio, allestito con spazi per il gioco e l'attività sportiva ma anche con angoli dedicati alle degustazioni alimentari di prodotti tipici. Perché se il cibo sano è il più grande alleato di ogni sportivo, le piccole produzioni tutelate dal marchio dop e dai consorzi sono particolarmente congeniali a uno stile di vita all'insegna del benessere e dello sport. Il road show partirà, il 26 e 27 marzo, da Amatrice, la cittadina in provincia di Rieti duramente colpita dal terremoto del 24 agosto. A cinque mesi dal via dell'iniziativa sono già dieci le citta coinvolte ma altre tappe in Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Puglia, stanno per aggiungersi alla lista. Il villaggio avrà spazi dedicati alla promozione dell'atletica ma anche gazebo dedicati alla promozione dei prodotti tipici locali degli affiliati Fida. «Milioni di persone in tutta Italia - ha detto il presidente Fidal Alfio Giomi - hanno scelto la corsa, uno dei gesti sportivi più semplici e naturali, come porta della salute e del benessere. Riappropriarsi di abitudini alimentari sane e genuine così come degli spazi naturali cittadini significa investire sul proprio star bene, ed è proprio questo il traguardo verso cui vogliamo correre con il Road Show Runcard. L'attività fisica, non necessariamente agonistica, e un'alimentazione sana sono tra i farmaci più potenti, un vero e proprio investimento sul futuro nostro e dei nostri figli». "I dettaglianti alimentari, i quali nel corso degli anni hanno imparato a utilizzare la conoscenza dei prodotti e la ricerca delle eccellenze come strumento di distintività rispetto alla grande distribuzione, non possono che sposare questa iniziativa che unisce attività sportiva e cibo di qualità rivolti alla ricerca dello 'star bene'", afferma Donatella Prampolini Manzini, presidente Fida e vicepresidente Confcommercio - Imprese per l'Italia, che aggiunge come "questi weekend saranno importanti occasioni per vivere i propri centri cittadini»

ARuz