Stelline, esposte cento opere di studenti del politecnico di Shenzhen

Dal 4 al 9 aprile la mostra "Essence Exploration", per la prima volta a Milano i lavori realizzati all'università, capitale cinese del design

Dal 4 al 9 aprile la Fondazione Stelline ospita la mostra Essence Exploration, mostra organizzata dal Politecnico di Shenzhen che, prima volta per una facoltà di Art&Design della Cina, espone durante la Milano Design Week le migliori opere realizzate dagli artisti che frequentano l’università. Obiettivo: raccontare come sia possibile coniugare la millenaria tradizione artigianale con la modernità e come gli artisti contemporanei possano far proprie tecniche tradizionali e utilizzarle per realizzare opere di design all’avanguardia.

“Questo importante debutto è un'ulteriore conferma di come la Fondazione Stelline sia sempre più proiettata verso progetti di respiro internazionale - spiega il presidente della Fondazione PierCarla Delpiano -. Grande motivo di soddisfazione è anche il fatto di poter offrire visibilità a giovani cittadini del mondo che stanno completando il proprio percorso di formazione e si stanno preparando ad affrontare il mercato del lavoro, un tema molto caro alla realtà che ho l’onore di rappresentare. Come grande è l'attenzione che prestiamo all'istituzione Università, vivaio importante della nuova generazione di Millenials, tra cui spicca il Politecnico di Milano, riconosciuto tra le migliori facoltà nel mondo e con cui abbiamo avuto il privilegio di collaborare in diversi progetti”.

La mostra è divisa in due percorsi che raccolgono oltre 100 opere degli studenti: oggetti in metallo e smalto, ceramiche, gioielli, borse, prodotti tessili e arredi. Nella prima parte sono esposti pezzi di design innovativo, nati dall’idea di coniugare la cultura tradizionale e l’artigianato locale. Nella seconda sezione, invece, si possono ammirare lavori che testimoniano l’eccellenza dell’artigianato cinese.

"Abbiamo voluto portare questo progetto a Milano, e proprio in questo momento, perché siamo certi che ciò possa aiutare a portare la nostra voce in prima linea sulla scena - sottolinea Li Yue, vicerettore del Politecnico di Shenzhen -. Vogliamo farci ambasciatori di un’esplorazione attiva per costruire una scuola di primo livello con una prospettiva internazionale".

Non è un caso che questo progetto sia nato a Shenzhen, insignita del titolo di prima “Città del Design” in Cina dall’Unesco, ha infatti vissuto un e rapido sviluppo economico: soltanto 30 anni fa era un piccolo villaggio di pescatori, mentre oggi è una metropoli dal carattere internazionale, famosa per le sue industrie di high-tech e di design.

Il Politecnico di Shenzhen, che si distingue per la sua vocazione in ambito di ricerca e sviluppo, rappresenta un microcosmo dell’evoluzione della Cina negli ultimi 20 anni ed è uno dei migliori istituti politecnici cinesi. La tradizione, comunque, cerca di non soccombere alla Da Shenzen alle Stelline che ha travolto in pochi anni la società e così, attraverso un dialogo tra gli artisti contemporanei e l’artigianato cinese, vengono creati lavori in cui entrambi i mondi convivono con il giusto equilibrio, applicando nuove tecnologie ai materiali tradizionali.

Essence Explotation
4 - 9 aprile – dalle 10 alle 20
Fondazione Stelline, c.so Magenta 61, Milano
Ingresso libero
Info: fondazione@stelline.it | www.stelline.it