«Stop agli sgomberi elettorali»

Oggi protesta rom a Palazzo Marino contro il cambio di linea del sindaco a due mesi dal voto E dopo le accuse del centrodestra, dietrofront del Comune sul centro profughi in viale Umbria

Risse, ritrovamento di fucili kalashnikov, furti. Il campo rom di via Negrotto «è un covo di criminali e va chiuso subito» ha avvertito giorni fa il capogruppo di Forza Italia Pietro Tatarella. E in effetti in piena campagna elettorale, con un candidato del centrodestra come Stefano Parisi che promette sgombero dei campi abusivi e massima sorveglianza su quelli regolari, la giunta Pisapia sta provando a dare segnale di ascolto ai residenti che per anni hanno denunciato fenomeni di illegalità. Dopo lo sgombero di via Idro prepara quello di Negrotto e Chiesa Rossa. Oggi i rom fanno un sit-in: «Perchè dopo 4 anni di silenzio?». Dietrofront del Comune sui profughi in viale Umbria.