Stramilano, in gara e in paracadute carabinieri alla partenza e all'arrivo

A sfidare i «top runner» anche l'atleta in divisa Giovanna Epis

I carabinieri ci sono sempre. Quando Milano ride e festeggia, quando Milano è afflitta e piange. Oggi la città vive l'agonismo «di rito» con la sua Stramilano, la mezza maratona cittadina fra le più veloci al mondo, in partenza alle 11 in piazza Castello. E così, i militari dell'Arma, oltre a fornire sicurezza, parteciperanno direttamente alla competizione.

In particolare il carabiniere scelto Giovanna Epis, atleta del Centro sportivo carabinieri e già campionessa italiana di mezza maratona, si confronteràcon gli altri toprunner nella gara competitiva di 21,097 chilometri.

Alla mezza maratona, invece, ci saranno i carabinieri appassionati di atletica e i loro familiari, così come nelle ulteriori due prove dei 10 e 5 chilometri. Immancabile, in particolare in una giornata di gioia agonistica, la Fanfara del 3° Reggimento carabinieri «Lombardia», che suonerà in piazza Duomo e in via Lanza, in concomitanza con la partenza dellegare. Infine, tra le ore 11 e le 11 circa, all'arrivo dei partecipanti, gli atleti della Squadra di paracadutismo sportivo dei carabinieri, inquadrati nel 1° Reggimento carabinieri paracadutisti «Tuscania», si cimenteranno in un lancio di precisione, con atterraggio all'interno dell'Arena civica.

La Fanfara del 3° Reggimento carabinieri «Lombardia» nasce nell'inverno del 1946 ed è composta da trenta elementi diretti dal maresciallo Andrea Bagnolo.

L'evoluzione della Fanfara dei carabinieri ha origine nel 1820, alcuni anni dopo la fondazione del Corpo dei carabinieri reali (avvenuta nel 1814), quando vennero arruolati i primi militari trombettieri chiamati «Trombetti». Dopo l'Unità d'Italia, con Regio Decreto del 18 giugno 1862 vengono ufficialmente assegnati alla Legione carabinieri Lombardia un brigadiere, un vicebrigadiere e 4 quattro carabinieri a cavallo per disimpegnare i servizi di trombettiere. Da questo iniziale nucleo si evolverà, nel corso degli anni, la Fanfara della Legione carabinieri «Lombardia» che, nell'inverno del 1946, dopo la reintroduzione dei Battaglioni mobili carabinieri, diventerà Fanfara del 3° Battaglione. Il 22 dicembre 2014 assumerà l'attuale denominazione.