Strisce blu, Area C e pedaggi autostradali Tutte le stangate in arrivo nel nuovo anno

Nel mirino gli automobilisti, con parcheggi più cari e ticket esteso a gpl e metano

Calcolatrice alla mano, il nuovo anno promette stangate finanziarie sotto forma di tasse e tariffe. Nel mirino ci sono soprattutto gli automobilisti. Le principali novità 2017 infatti sono i rincari per parcheggiare nelle strisce blu e i nuovi ticket per entrare in Area C.

Per quanto riguarda la sosta a pagamento, gli aumenti arrivano fino ai due terzi della vecchia tariffa e penalizzano in percentuale più la periferia del centro. I nuovi prezzi decisi da una delibera di Palazzo Marino entreranno in vigore nei prossimi mesi, appena sarà completata la revisione della segnaletica e dei sistemi automatici di pagamento. Ecco il listino: nella cerchia dei Bastioni dalle ore 8 alle ore 19, si passa da 2 a 3 euro l'ora nelle prime due di sosta e da 3 a 4,50 nelle successive. Dalle 19 alle 24, da 2 a 3 euro l'ora nelle prime due ore di sosta (nelle ore successive la sosta è e resta gratis). Nell'area tra i Bastioni e la cerchia delimitata dal percorso delle 90-91 nei giorni feriali ore 8-19, si passa da 1,20 euro l'ora a 2 euro. All'esterno della cerchia del filobus infine, nei feriali tra le ore 8 e le ore 13, da 0,80 a 1,20 euro l'ora. Il Comune sta studiando sconti su Area C, per chi sceglie di parcheggiare nei posteggi sotterranei. Oggi è già previsto il ribasso da 5 a 3 euro. «Un piccolo sacrificio per i cittadini», ha commentato Giuseppe Sala. Che ha continuato: «Abbiamo cercato di preservare tutta una serie di altri servizi. È chiaro che sono tanti i servizi che non aumentano da anni, è chiaro che non vogliamo aumentare il biglietto dei mezzi. La realtà è questa - ha concluso il sindaco - i trasferimenti di soldi dallo Stato sono sempre di meno e lo dico senza polemica, ma come constatazione oggettiva. Abbiamo prima di tutto efficientato noi e chiederemo un piccolo sacrificio anche ai cittadini».

Poi c'è appunto Area C, che è sospesa per le Feste fino al 9 gennaio ma che dal 13 febbraio verrà estesa anche ai veicoli a gpl e a metano, oltre che a quelli bifuel e dualfuel. Queste categorie erano finora esentate dal ticket. Lo rimangono la auto elettriche e viene prorogata fino al 15 ottobre 2019 la deroga per le ibride elettriche. Non è finita. Milano resta in cima alla classifica italiana per le tasse locali, come addizionale comunale e regionale Irpef, Imu, Tasi, Tari. Le bollette di luce a gas sono previste in aumento nel 2017 rispettivamente dello 0,9 e del 4,7 per cento a livello nazionale. Mentre sono già in vigore gli incrementi dei pedaggi sulla rete autostradale. Anche qui il dato (+ 0,77%) è nazionale, ma i tratti più colpiti saranno quelli lombardi e piemontesi. In testa, secondo il Codacons: Brebemi (+ 7,88%), Teem (+ 1,90%), Milano Serravalle-Milano Tangenziali (+ 1,50%).

Commenti

evuggio

Lun, 02/01/2017 - 12:41

sim SALA bin! il nostro sindaco dal cappello non tira fuori proprio nulla, in compenso fa sparire tanto dentro la saccoccia!

Boxster65

Lun, 02/01/2017 - 13:10

Il sinistro SALA fa l'unica cosa che sono in grado di fare i SINISTRI... ovvero aumentare le tasse. Ovviamente come tutti i SINISTRI delinque e non paga..... infatti l'avviso di garanzia è come se non lo avesse ricevuto. Avete voluto i SINISTRI??... tenetevelo. P.S. magari caro SINISTRO Sala... sostituisci un po' degli spargimerda di autobus diesel di 20 anni fa che circolano... o i soldi rubati ai milanesi con soste che costano come i gioielli di Cartier e con multe a raffica ti servono per rimpinguare le tangenti di Expo??