Studentessa denuncia: «Io rapita e violentata»

Caricata a forza su un furgone da alcuni uomini stranieri, presumibilmente nordafricani, bendata, fatta spogliare e palpeggiata. È questo il racconto di una studentessa di 16 anni di Rozzano. Che ieri si è recata dai carabinieri del posto per raccontare la terribile esperienza accaduta lunedì pomeriggio intorno alle 16 mentre la giovane si recava a scuola. Terminate le molestie la giovane ha spiegato di essere stata derubata del cellulare e di essere stata abbandonata a Zibido San Giacomo, senza cellulare, ma di aver comunque trovato una fermata dell'autobus per raggiungere la madre, una bidella di 44 anni, sul luogo di lavoro. Sul fatto stanno indagando i militari della compagnia di Corsico che stanno acquisendo elementi per accertare i fatti. Ad esempio i filmati delle telecamere della zona. E gli indumenti che la giovane indossava al momento dell'aggressione.