Stupro al parco Lambro, accusati 9 cinesi

La connazionale di 17 anni li ha denunciati: per ora tre arresti

I due connazionali erano vecchi amici, la giovane cinese si fidava. Così quando verso le 22.30 si sono offerti di accompagnarla a casa, è salita in auto senza sospetti. Invece è stata portata al parco Lambro, dove sono saltati fuori sette cinesi che l’hanno violentata. Contavano sulla sua paura lei invece appena liberata è corsa in questura e dopo poche ore erano già stati fermati i primi violentatori.
La vittima, che compirà 18 anni in inverno, è una ragazza regolare e di buona famiglia. L’altra sera aveva passato qualche ora con alcuni giovani connazionali. Verso le 22.30 un paio di loro si sono offerti di accompagnarla ma l’hanno portata verso l’agguato, forse premeditato. Appena l’auto si è fermata nel parco sono infatti saltati fuori gli altri setti compari, tutti tra i 20 e 30 anni. Hanno abusato di lei per circa un’ora, forse in 4 forse in 6 non è ancora chiaro, poi l’hanno portata a casa dicendole: «Stai zitta che tanto sarebbe un problema tuo». Lei invece ha raccontato tutto ai genitori e insieme si sono presentati in questura e poi alla clinica Mangiagalli dove i medici hanno confermato la violenza.
La mobile ha identificato e fermato alcuni giovani cinesi. Tre avrebbero fatto alcune ammissioni, pur ritagliandosi un ruolo marginale. Altri arresti sono comunque attesi nelle prossime ore.