Sventò scippo, premiato Fontana: "È un esempio"

Salvò due donne ipovedenti da una rapina Il governatore: «Tutti dovremmo fare così»

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, hanno consegnato, nel corso di una cerimonia a Palazzo Pirelli una benemerenza a Cristiano Lazzari, il cittadino che lo scorso 2 settembre mise in fuga e fece arrestare due extracomunitari irregolari, che tentarono di scippare due donne ipovedenti di 70 e 71 anni, in piazza di Città di Lombardia, sotto la sede della Regione.

«Un esempio di come tutti dovrebbero comportarsi in presenza di un reato che si sta perpetrando - ha detto il presidente Attilio Fontana -. Come Giunta, attraverso un provvedimento ad hoc, stiamo cercando di invertire la rotta. Abbiamo premiato, ad esempio, chi, nelle case popolari, ha sempre agito correttamente, pagando il canone di locazione, adesso ci sembra doveroso premiare i cittadini che hanno un altissimo senso civico, che, speriamo, si diffonda sempre più».

«Con l'Associazione Controllo del Vicinato - ha ribadito l'assessore regionale alla Sicurezza De Corato- abbiamo supportato le attività di prevenzione della Polizia locale. Dal 2018, infine, Regione Lombardia ha coordinato i servizi Smart, che hanno consentito di monitorare e ridurre il numero di incidenti gravi il sabato sera. Durante queste operazioni sono stati effettuati più di mille controlli a persone e autoveicoli con numerose sanzioni elevate». «Si tratta solo di una sintesi di quanto da noi avviato - ha concluso De Corato -. Nostra intenzione è di migliorare la sicurezza sui treni, nelle stazioni e nei Pronto Soccorso, sperimentare collaborazioni e tecnologie per la prevenzione dei reati, migliorare la convivenza civile, ridurre l'infiltrazione mafiosa». «Abbiamo particolarmente a cuore la sicurezza dei cittadini - spiega l'assessore reagionale- Sono numerose le risorse che abbiamo messo a disposizione, attraverso bandi specifici, che ci hanno consentito di tradurre in fatti concreti quanto da noi più volte sostenuto. Si tratta, per esempio, dei finanziamenti di 9,3 milioni di euro per interventi infrastrutturali finalizzati a migliorare la sicurezza stradale nei nodi e tratti più critici della Lombardia e del bando da 3,7 milioni di euro per interventi per la sicurezza dei ciclisti». «Sono stati numerosi - ha aggiunto l'assessore - gli Enti lombardi che, grazie alle risorse dell'Assessorato alla Sicurezza, hanno acquistato per le proprie Polizie locali strumentazioni quali videocamere mobili, droni, bodycam, taser, per un valore di 2,3 milioni di euro. Abbiamo inoltre continuato la formazione di base e specialistica degli operatori di Polizia locale, quadruplicando i corsisti in formazione». «Abbiamo inoltre ritenuto utile - ha continuato De Corato - coinvolgere gli studenti, circa centomila, attraverso la collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale, avviando progetti di educazione alla legalità e contro il bullismo».