Taglio stipendi Risparmiati oltre due miliardi

Arriva oggi in giunta regionale il taglio delle retribuzioni dei direttori generali dell'Aler. «Dopo l'eliminazione di 144 poltrone con un risparmio di 2,5 milioni di euro - spiega l'assessore alla Casa Paola Bulbarelli - con questa operazione guadagniamo altri 2 milioni di euro». Le strutture territoriali, infatti, sono passate da 13 a solo 5. E così il dg di Milano guadagnerà 200mila euro, Brescia-Cremona-Mantova 160mila, Bergamo-Lecco-Sondrio 140mila, Varese-Busto-Monza-Brianza 160mila. «Prima - spiega Bulbarelli - solo il presidente di Varese guadagnava 176mila euro». Tutte cifre lorde e comprensive di eventuali premi. Esclusi benefit e in più la clausola di licenziamento in caso di non raggiungimento dei risultati.