Tangenti, arrestati due finanzieri

I militari del nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza hanno arrestato due ispettori della compagnia di Rho delle fiamme gialle per il reato di concussione nei confronti di un imprenditore della zona. I due si sarebbero fatti consegnare del denaro, circa 300mila euro, per chiudere un occhio in occasione di una verifica fiscale sui conti dell’azienda dell’imprenditore. Da quanto trapela l’imprenditore, referente di una società che si occupa di logistica all’interno di un gruppo, ha denunciato i due militari. Il primo arresto, venerdì, è stato eseguito in flagranza di reato durante l’appuntamento-trappola per lo scambio di denaro. L’arresto di ieri, invece, è stato disposto dal gip Andrea Pellegrino con un’ordinanza.