«Tasse ridotte per aiutare il commercio»

Andrea Painini, presidente di Confesercenti, spiega come sostenere la ripresa

Andrea Painini è il nuovo presidente di Confesercenti dopo il commissariamento dell'associazione. Interpellato da Il Giornale in merito all'emergenza che ha portato alla chiusura di molti commercianti al dettaglio, alla situazione dei mercati e alla posizione degli ambulanti, Painini ha risposto proponendo le ricette anticrisi della Confederazione da lui presieduta.

Il leader dei negozianti ha poi speso qualche parola sul conflitto di interessi e sulla situazione dei quartieri di Milano. Molti di essi rischiano di perdere la loro connotazione subendo trasformazioni che non restituiscono loro alcuna forma di compensazione.

Painini invita il Comune ad abbassare le tasse - Imu, Tasi e Cosap, nella fattispecie - per ridare smalto alle attività commerciali della nostra città, anche se questa non appare come l'unica strategia per rilanciare il commercio.

Servirebbe anche una semplificazione e sburocratizzazione degli uffici e delle norme. Spicca poi il dato degli ambulanti stranieri che registrano regolarmente le loro imprese ma poi spariscono nel nulla senza versare le tasse e i contributi dovuti.