Taxi collettivo per fermare il caro-corse

Da settembre in occasione delle grandi manifestazioni turni liberi e tariffe low cost

Turni liberi e taxi collettivo con tariffa low cost. Almeno in occasione delle grandi manifestazioni che richiamano a Milano enormi quantità di visitatori concentrate in pochi giorni. È questo il primo provvedimento deciso dal tavolo tecnico costituito da rappresentanti delle istituzioni, tassisti e consumatori che si è riunito ieri, dopo la seduta d’insediamento di giovedì scorso, per varare le prime misure che dovrebbero tagliare le tariffe e aumentare l’offerta di auto bianche in città. Il banco di prova saranno le prime grandi esposizioni fieristiche di settembre e la settimana della moda donna. E così Comune, Regione, l’Agenzia ambiente e mobilità e le sigle sindacali prescelte (Acai, Satam, Cgil, Confcooperative e Unione artigiani) hanno raggiunto la prima intesa. Obiettivo incrementare già da settembre il servizio presso i padiglioni espositivi di Fiera Milano e Fieramilanocity. Già sperimentato ad aprile, in occasione del Salone del mobile, torna il dal 20 al 24 settembre in occasione di Micam-Mipel a Rho-Pero il taxi collettivo. Funzionerà per non meno di tre passeggeri per un’identica tratta (da e per Rho-Pero collegamento con gli aeroporti di Linate e Malpensa e le stazioni Centrale e Cadorna) con una tariffa collettiva. Il passeggero pagherà un terzo della corsa maggiorata del 20 per cento. In definitiva un risparmio del 60 per cento: anziché dieci euro se ne pagheranno quattro.
Per aumentare il numero dei taxi in circolazione, turni liberi tra le 17 e le 21 in occasione del Macef (8-11 settembre a Rho-Pero), Eicma (15-18 settembre). Per Milano vende moda, Milano moda donna (21 settembre-1 ottobre) turno libero su tutta la città di Milano e Fiera Rho-Pero dalle 7 alle 12 (flusso espositori) e dalle 16 all’una di notte. Dal 24 al primo ottobre, solo a Milano estensione del turno libero dalle 16 all’una di notte.