Al Teatro San Babila ouverture di Costanzo

A seguire un classico: «Il malato immaginario» E la campagna abbonamenti va a gonfie vele

Campagna abbonamenti a gonfie vele per il Teatro San Babila. La formula «10 spettacoli a 200 euro» (a 160 euro per gli under 30) inseriti in un cartellone di allettanti novità, funziona. Sarà «Un coperto in più» di Maurizio Costanzo, con la coppia Micheli-Vito, a inaugurare il 9 ottobre la stagione di prosa, commedia cui fa seguito (il 23) «Il malato immaginario» con Nathalie Caldonazzo e Andrea Buscemi. La coppia Strabioli-Spisa interpreterà il 6 novembre «L'abito della sposa», mentre lo stesso Strabioli metterà in scena (dal 27) «Nina» con Vanessa Gravina e Francesco Salvi. Pieno di colpi di scena sarà «Il gioco» (The Game) di David Foley con Giancarlo Zanetti, Daniela Poggi e Luchino Giordana, diretto da Enrico Maria Lamanna (dall'11 dicembre). Imperdibile anche l'esilarante, fuori abbonamento, «Toccata e fuga» (dal 29 dicembre), grazie alla forte sintonia tra Gigi Sammarchi, Patrizia Rossetti, Marco Vaccari (che dirige anche), Vera Castagna e Gloria Anselmi. Dal 29 gennaio Paola Gassman, Lydia Biondi e Mirella Mazzeranghi porteranno in scena la simpatica commedia «La vita non è un film di Doris Day», mentre il 12 febbraio sarà la volta - al debutto - di «Il marito di mio figlio» interpretato da Andrea Roncato e Eva Grimaldi. Barbara de Rossi (dal 26 febbraio), interpreterà «Medea» di Anouilh, cui seguirà (dall'11 marzo), Corrado Tedeschi mattatore de «Il Volpone» di Ben Jonson. Chiusura di stagione affidata alla Compagnia del Teatro San Babila che, dall'8 aprile, rappresenterà «Ciò che vide il maggiordomo» di Joe Orton, per la regia di Marco Vaccari.

Info: tel. 02-798010. Sito: www.teatrosanbabilamilano.it