Tem e Pedemontana, via alle prime consegne

Infrastrutture da inaugurare entro Expo, mobilità sostenibile, potenziamento delle linee dei treni più critiche. Sono parecchi i fronti su cui la Regione Lombardia sta lavorando per migliorare la mobilità. E si spera che i tagli in arrivo non intacchino i lavori in corso.
Il 2013 è un anno cruciale per le sorti di quelle grandi opere su cui il Pirellone battaglia da anni: arriva finalmente il tempo delle prime consegne. Entro la fine dell’anno infatti entrerà in funzione la Brebemi (l’autostrada che collegherà Milano, Bergamo e Brescia) e sarà realizzato il primo pezzo della Pedemontana (a Nord di Milano). Inoltre sarà costruito un tratto della Tem, la tangenziale est esterna, che permetterà alla Brebemi di collegarsi con il resto della rete autostradale. La nuova Paullese, che già in questi giorni inizia ad assaporare un po’ di fluidità in più nel traffico grazie all’ampliamento, sarà pronta ad ottobre.
Potenziamenti in arrivo anche sul fronte delle ferrovie: verrà triplicata la linea Rho-Gallarate e saranno conclusi entro la fine del 2012 i lavori sulla linea Saronno Seregno. Si sta anche lavorando per potenziare il biglietto integrato caricando l’abbonamento del treno sulla carta regionale dei servizi: entro la fine dell’anno saranno 150mila le tessere in circolazione. E poi arriva il jolly: a metà settembre debutterà la linea ad alta velocità regionale con il nuovo servizio Lombardia Express da Varese a Bergamo. Sul fronte della mobilità sostenibile verrà potenziata la rete del car sharing elettrico. Il servizio delle auto ecologiche è già attivo a Malpensa, Linate, Pavia, Lodi, Bovisa e Legnano. Ma l’assessore ai Trasporti Raffaele Cattaneo intende renderlo più capillare, seguendo l’esempio di Parigi che è riuscita a coinvolgere anche 46 comuni limitrofi. Certo, per ricalcare il modello francese servirebbe un investimento consistente, ma la linea è chiara: il progetto è valido e deve crescere.
Anche i trasporti su acqua saranno valorizzati: già nei mesi scorsi si è lavorato per far ritrovare alla navigazione sui Navigli il suo appeal e la sfida andrà completata entro il 2015. Sono inoltre stati recuperati i fondi per assicurare la navigazione sui laghi: di conseguenze quest’estate i battelli sul lago di Como non subiranno nessun tipo di tagli o soppressioni. Tra i cantieri aperti, e che chiuderanno entro Expo, ci sono anche la quinta corsia della A8, l’ammodernamento della A4, il potenziamento della Rho-Monza. Nel 2014 cominceranno i lavori sulla linea ferroviaria Arcisate-Stabio, della Castano-Turbigo e dei metrò: il prolungamento fino a Bettola della M1, la M4 (Linate-Forlanini), la M5 (Garibaldi-San Siro), la metrotranvia Milano-Desio-Seregno.