Testa a testa tra Trezzi e Ghilardi la «roccaforte rossa» è in bilico

Verso il ballottaggio Pd-centrodestra, i grillini non sfondano Affluenza al 49%, oltre la metà degli elettori è rimasta a casa

A metà delle giornata elettorale ha lanciato (su Facebook) un ultimo appello al voto citando la canzone di Domenico Modugno: «Penso che un sogno così non ritorni mai più».

Il candidato del centrodestra Giacomo Ghilardi intendeva il sogno «di vivere in una città sicura, vivibile e pulita, di avere un nuovo sindaco che difenda le persone in difficoltà, le famiglie, il territorio». Intorno alle due di notte a spoglio ancora in altissimo mare Ghilardi «volava» in alcune sezioni addirittura venti punti davanti alla sindaca uscente del Pd Siria Trezzi a Cinisello Balsamo, dove la sinistra governa ininterrottamente dal dopoguerra, anche se mancavano ancora le sezioni «forti». Si prospetta un ballottaggio qundi tra Trezzi e Ghilardi, che domenica 24 giugno potrà contare sull'«aiutino» del Movimento 5 Stelle e magari su una partecipazione al voto più massiccia. L'affluenza a Cinisello è stata di dieci punti sotto la media nazionale. A mezzogiorno era del 17,17%, è salita al 37,64 e alla chiusura dei seggi al 49,06 per cento. Oltre la metà dei cittadini insomma è rimasta a casa.

Il capogruppo uscente del Carroccio in consiglio comunale è sostenuto dal centrodestra unito (Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia e da due liste civiche). A Cinisello il Movimento 5 Stelle ha schierato Maurizio Zinesi, che ha incassato una percentuale sotto il 10 per cento: i grillini al nord continuano a non sfondare. Da giorni il Pd sembrava rassegnato al crollo nella città fortino di circa 70mila residenti. La delusione sull'operato della giunta dem viaggiava dal quartiere dei palazzi popolari Crocetta, dove il 60 per cento degli inquilini è extracomunitario e gli anziani hanno paura ad uscire la sera, a via Frisia e dintorni, dove la moschea abusiva è rimasta al suo posto (con tutte le criticità che comporta) nonostante la bocciatura del Tar nel 2016. Il leghista Ghilardi in campagna ha promesso invece di estendere il servizio della polizia locale h24 e di richiedere l'esercito rifiutato dal Pd.