Tornano i concerti estivi tanto rock all'Ippodromo

Concerti estivi a Milano due anni dopo. Si sa, il tempo è galantuomo, anche se il forzato trasloco del festival dell'Arena all'Ippodromo del galoppo a seguito del contenzioso tra il promoter di FourOne e il Comune è un male che si poteva evitare. Ma cosa fatta capo ha, e ieri proprio a Palazzo Marino, accanto all'assessore alla Cultura Filippo Del Corno, l'infaticabile manager Vittorio Quattrone ha presentato il nuovo calendario dell'Alfa Romeo City Sound, erede dello storico Jazzin' Festival. Un nome che evoca tempi migliori, e non soltanto perchè l'Arena Civica era obbiettivamente una location migliore da tutti i punti di vista, ma anche perchè le vacche erano meno magre di oggi e i nomi in cartellone più allettanti. Ma accontentiamoci, anche perchè la stagione che ha inizio il 10 giugno e termina il 30 luglio, sarà un lungo appuntamento con la musica dal vivo ma non solo: nell'area riservata dallo sponsor Snai (e ben separata da piste e box) alla manifestazione saranno posizionati anche i maxischermi dei Mondiali. Mi raccomando l'autan. Ma veniamo al programma, oramai sempre più rock-oriented, anche se è incompleto perchè alcuni contratti sarebbero alla firma e Quattrone giura che potrebbe esserci anche qualche botto dell'ultima ora. Si comincia con i Linkin Park per i quali si prevedono 25-30 mila persone: «Siamo passati da una capienza massima di 12 mila presenze - ha raccontato l'organizzatore Vittorio Quattrone - a una di 30 mila grazie a un nuovo allestimento. Vogliamo ingrandirci e cambiare pelle». In cartellone si va dai provocatori Die Antwoord (il 20 giugno) ai re del trip-hop Massive Attack (il 25), da Zz Top e Jeff Beck, «per un pubblico più adulto di quaranta-cinquantenni» spiega l'organizzatore, da Elio e le Storie Tese (il 3 luglio) a Caparezza (l'11 luglio) e Franco Battiato (il 17). Per chiudere (per il momento) con Editors (il 20), Placebo (il 22) e il nuovo progetto reggae di Snoop Dogg ormai diventato Snoop Lion (il 30).
Nei prossimi giorni dovrebbero essere annunciati altri quattro concerti: «Uno avrà una grande portata, altri saranno medi in quanto ad affluenza prevista», ha detto Quattrone, che ha poi aggiunto: «l'accordo con Avril Lavigne doveva essere firmato questa mattina e poi è probabile un importante gruppo hip-hop che era già venuto all'Arena Civica riscuotendo un grande successo». Anche quest'anno, come nella passata edizione, si conferma la presenza su due piattaforme mediatiche: YouTube attraverso la partnership con il network Made InEtaly e Spotify. Il canale Youtube City Sound Milano permetterà ai fan di accedere a interviste e contenuti esclusivi di parte dei concerti.