Le torri di via Tofano abbattute nel 2014

Una telenovela che va in onda da quasi venticinque anni. Perchè già nel 1986, quando le tre torri popolari di via Tofano vennero consegnate al Comune, vennero riscontrate subito «gravissime carenze strutturali». E non si contano da allora gli annunci sui due edifici in condizioni più critiche da «demolire e ricostruire». Nel 2011 il quartiere fece parlare anche per le 150 famiglie che si barricarono contro l'ipotesi di trasferirsi in case a poca distanza durante i lavori. Ieri l'assessore ai Lavori pubblici Carmela Rozza ha dichiarato con certezza che nel 2014 le torri A e B «saranno finalmente demolite e ricostruite», nasceranno «oltre trecento alloggi», palazzi più bassi del previsto, dieci piani invece di 17. Si sperava nell'intervento di un privato. Palazzo Marino la considera «un'opera prioritaria», i 18 milioni di costi saranno recuperati da fondi regionali e statali. contributo regionale. Dalla periferia al centro: per la Galleria al milione di fondi straordinari dopo i crolli dei mesi scorsi se ne aggiungono altri 2.