Traffico, nuovo incubo di Expo L'appello: «Non usate le auto»

Deviazioni, strettoie e una ventina di semafori prima di raggiungere il sito Ma il problema sono le altre fiere e la concomitanza con concerti e partite

Ieri raggiungere il sito Expo in auto è stato un incubo durato un'ora e una ventina di semafori, deviazioni e strettoie. Gli amministratori lo avevano detto. E lo ribadiscono anche a nove giorni dall'inaugurazione: «Lasciate l'auto a casa, usate i mezzi pubblici». Solo così il piano viabilità potrà funzionare. Altrimenti sarà il collasso della città: ipotesi altamente probabile sia durante le partite a San Siro sia durante i concerti di maggio e giugno.

Basterà che Expo si accavalli con un altro evento per mettere seriamente in bilico l'accessibilità. Primo banco di prova: «Tutto food», la super fiera dedicata al cibo che si svolgerà durante il rodaggio di Expo, dal 3 al 5 maggio. Seconda prova: la fiera canina di giugno, che richiama migliaia di visitatori da tutto il mondo. I 10mila posteggi dell'area fiera saranno dedicati agli appassionati di cani e non potranno fare da «sfogo» all'area parcheggi di Expo. Per questo, ribadiscono gli amministratori, è importante rispettare alla lettera le istruzioni per arrivare in tempi ragionevoli ai padiglioni. «Chi usa l'auto, prenoti on line i parcheggi».

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mar, 21/04/2015 - 12:04

STATE A CASA!