Tre chef stellati in ricordo del re della lirica

Serata evento nel ristorante-museo della Galleria per gli 81 anni della nascita del tenore

Avrebbe compiuto 81 anni oggi il maestro Luciano Pavarotti, genio ancora incontrastato della lirica scomparso un triste giorno di settembre del 2007. Per ricordarlo ancora, un grande evento sarà a lui dedicato questa sera al Pavarotti Milano Restaurant Museum di piazza Duomo 21, locale fondato nel cuore della Galleria alla vigilia di Expo in collaborazione con la Fondazione Pavarotti presieduta dalla moglie del tenore Nicoletta Mantovani. Al quarto piano di uno dei luoghi simbolo della città, a due passi dalla Scala, tre chef stellati, due modenesi e un milanese, proporranno un menù degustazione in omaggio alla città natale del Maestro e alla città che ospita il Ristorante Museo, in una serata speciale e con un menù degustazione intriso di cucina emiliana e lombarda. Ai fornelli Luca Marchini - chef stellato de L'Erba del Re di Modena e Pavarotti di Milano - lo chef bergamasco Giancarlo Morelli del Pomiroeu di Seregno ed Emilio Barbieri del ristorante Strada Facendo di Modena. Un omaggio alla tradizione della terra del maestro Pavarotti che, oltre alla musica, amava anche la buona cucina. Durante la serata, come ormai tradizione al Pavarotti, non mancherà un grande momento dedicato alla musica dal vivo, riservata in una delle sette sale del ristorante di 600 metri quadri che ogni giovedì sera mette in scena grandi artisti ed emergenti della lirica. Il programma musicale, da quest'anno, prevede serate tematizzate con molti duetti, come quello che ha aperto la stagione a settembre con il tenore Jenish Ysmanov ed Elisa Maffi. Allestito come una vera casa-museo, il Pavarotti Milano Restaurant espone nelle sue sale numerosi cimeli legati al maestro, con partiture originali autografe, aforismi del maestro e articoli internazionali dedicati alle sue grandi esibizioni in tutto il mondo. L'apertura ai giovani talenti ricalca inoltre il solco tracciato dalla Fondazione Pavarotti che ha sempre offerto nuove occasioni ai giovani che desiderano percorrere il difficile e straordinario cammino del canto lirico. I talenti selezionati dalla Fondazione hanno già partecipato a numerosi concerti organizzati sia in Italia che all'estero, da Belgrado (Madlenianum Theater) a San Pietroburgo (Concert Hall Oktiabrskye). MdM