Tredici bimbi "intossicati" nell'asilo nido di Melegnano

Raggiunti con l'elisoccorso e trasportati in ospedale dopo che sul loro corpo erano comparse macchie rosse e prurito

Sono stati raggiunti con l'elisoccorso i tredici bambini, di età compresa tra gli uno e i tre anni, che ieri a Melegnano nell'asilo nido comunale di via Lombardia hannno iniziato a manifestare sintomi d'intossicazione mentre il pranzo del mezzogiorno stava per essere servito.

Faccette gonfie, macchie rosse sulle mani, prurito: questo il primo aspetto dei piccoli, che ha subito allarmato il personale dell'asilo nido. I bambini sono stati immediatamente trasferiti al vicino ospedale di Vizzolo Predabissi per una serie di controlli, mentre il comune ha chiesto all'Asl analisi repentine. Si ipotizza una sindrome allergica, ma nulla si può dire con certezza finché non ci saranno i risultati degli accertamenti tra oggi e domani.

Appena insorti i primi piccoli malesseri, all'asilo nido comunale di via Lombardia è arrivato l'elicottero, fatto alzare in volo dalla centrale operativa di Areu, Azienda regionale emergenza e urgenza. Già verso sera i cuccioli stavano bene e non si è rilevata nessuna complicazione, dopo che tutto il gruppo è stato accuratamente visitato e sorvegliato nell'ospedale di Vissolo. I tredici fanciulletti potrebbero aver toccato qualcosa che ha scatenato la reazione. «Siamo in attesa del responso dei nostri laboratori dell'Asl – ha fatto sapere il sindaco Vito Bellomo - In base ai sintomi riscontrati, il medico del 118 ha parlato di una possibile allergia da contatto».

Sono molte le sostanze che causano episodi di intolleranza nei bambini. Nel marzo scorso in una scuola di Rovellasca nel Comasco alcuni ragazzini tra i dodici e i tredici anni hanno manifestato reazioni anomale per aver bevuto del the. Importanti sono le prossime ore che daranno la risposta a un episodio che ha lasciato in trepidazione alcune mamme e ha fatto alzare in volo un elicottero con tredici pargoli.