Treni, 670 milioni per la nuova rete

La Regione Lombardia rinnova la concessione a Ferrovie Nord per altri 45 anni

«Ferrovie Nord continuerà ad avere fino al 2060 l'affidamento della concessione per la rete ferroviaria regionale». Lo ha confermato l'assessore regionale lombardo alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte. «Contemporaneamente - ha spiegato Sorte - abbiamo approvato lo stanziamento di 670 milioni di euro, dal 2016 al 2022, per la gestione e il miglioramento della rete ferroviaria regionale. Vogliamo infatti gestire e sviluppare la nostra rete, garantendo adeguati standard qualitativi sui 300 chilometri di linee di proprietà della Regione e nelle 120 stazioni, così da migliorare il servizio offerto agli utenti del servizio ferroviario regionale». La delibera fissa anche i parametri del servizio, le regole per il calcolo del corrispettivo contrattuale e le sanzioni per le inadempienze e Regola la gestione e l'acquisto dei nuovi treni, finanziati dalla Regione. «Proprio poco fa - ha ricordato Sorte - avevamo rinnovato il Contratto di servizio con Trenord per 420 milioni di euro l'anno per sette anni. Tutto ciò è un'ulteriore conferma del nostro impegno sul fronte del trasporto pubblico locale». «Per noi è una buona notizia - ha detto Andrea Gibelli, presidente di Ferrovie Nord - che conferma l'impegno di Regione Lombardia. L'aspetto significativo è che per far correre buoni treni ci vuole una buona rete. Questi 670 milioni ci consentiranno di migliorare la qualità del servizio». «Il secondo aspetto che rappresenterà una grande scommessa per l'intero gruppo - ha aggiunto - è che la concessione è stata spostata al 2060, data uniformata a quella delle concessioni dello Stato per Rfi. Il piano, che adesso è comune, ci permetterà di intensificare gli investimenti sulla rete». «Questo testimonia - spiega l'ad di Trenord, Cinzia Farisè - la volontà di fare rete. E i risultati di quest'anno dipendono molto dalla rete. Senza la rete, l'88% di puntualità a gennaio e ad oggi a febbraio non si sarebbe potuta raggiungere».