«Troppi disagi per il commercio Che errore riaprire i Navigli»

Dopo i danni per gli scavi della metro, i negozianti ora si ribellano

Mentre continua il tour del Comune nei quartieri per parlare di riapertura dei Navigli i commercianti frenano gli entusiasmi di Palazzo Marino. Gli scavi per la metropolitana 4, che pure viene ritenuta un'opera molto importante per la città, hanno messo in ginocchio il commercio locale. L'idea di un altro pezzo di Milano sventrato per anni fa venire i brividi ai negozianti. Inoltre Confesercenti punta il dito sul modello degli attuali Navigli, ormai sinonimo di insicurezza e di movida senza controllo. Una zona dove residente e chi ha delle attività sono ai ferri corti, non dunque un paradiso da replicare, ma un problema da evitare. Prima bisogna sistemare i problemi non risolti della città, poi si può parlare di canali.