Trova valigia rubata con 105mila euro e la riconsegna al suo proprietario

Avrebbe potuto stare zitto, intascarsi il denaro e tenerlo per sé. Ma non ha esitato a correre dalla polizia per consegnare il tutto

Avrebbe potuto stare zitto, intascarsi il denaro e tenerlo per se. Invece, quando all'improvviso e del tutto inaspettatamente, si è ritrovato tra le mani quella «preziosa» valigetta ha capito subito che la perdita del suo contenuto avrebbe causato un sacco di guai al suo legittimo proprietario. E, dopo essersi messo mentalmente in quegli scomodi panni, non ha esitato a correre dalla polizia per consegnare il tutto raccontando la verità, e cioè di averla trovata per puro caso.

Chapeau, è proprio il caso di dirlo, quindi, al brianzolo 49enne che venerdì sera ha rinvenuto una valigetta contenente 105mila euro in via San Gerardo, a Monza. E si è recato al commissariato di viale Romagna per comunicare il fatto e consegnare la «discreta» sommetta, chiedendo di restare anonimo per la stampa. «Questa valigetta l'ho trovata per caso, tra due auto parcheggiate, mentre passeggiavo - ha spiegato l'uomo in commissariato -. Una delle due vetture aveva il finestrino rotto...». Dentro la valigia, oltre al denaro contante, c'erano anche alcuni documenti che hanno permesso alla polizia di risalire al proprietario. Si tratta di un tedesco, un berlinese di 72 anni, che lavora per un'azienda di Lissone e che avrebbe dovuto utilizzare quella somma per un evento in programma all'Autodromo. Lo straniero, intanto, aveva già sporto denuncia ai carabinieri.

Il 49enne che ha trovato il denaro e il suo legittimo proprietario, quindi, grazie ai documenti e all'intervento del commissariato, sono entrati in contatto. E si sono stretti la mano.

Commenti

mario.de.franco

Lun, 30/09/2013 - 09:41

Mi congratulo con questo signore . Ha fatto un gesto che onora tutti gli italiani che ancora credono nell'onestà. Degno di lode soprattutto l'aver mantenuto l'anonimato. Grazie . Mi auguro solo che i media teutonici se ne accorgano riportando il fatto in prima pagina.

Boxster65

Lun, 30/09/2013 - 09:54

A parte l'onestà del cittadino Brianzolo, mi chiedo se la nostra Polizia di Stato abbia chiesto al teutonico per quale motivo circolasse con quella somma in contanti per un evento all'Autodromo..... hanno chiesto pagamento in "nero" forse??

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 30/09/2013 - 10:27

Avrei fatto la stessa cosa. Secondo il codice civile si ha diritto a una ricompensa. Se i soldi sono puliti, ti intaschi la ricompensa. Se i soldi sono sporchi, eviti un sacco di guai, perchè prima o poi ti trovano...

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 30/09/2013 - 11:30

sarà stato il solito grillino ......che sciocco!

Cinghiale

Lun, 30/09/2013 - 12:09

Nessuno si è posto il problema di una somma simile in contanti? Per realizzare un evento all'autodromo si fanno i bonifici bancari o in Germania e per i tedeschi funziona in maniera diversa?

Roberto Monaco

Lun, 30/09/2013 - 12:22

Secondo me aveva visto "Non è un paese per vecchi", recentemente passato su Sky, e non è da escludere che i soldi avessero una provenienza similare...

paolodb

Lun, 30/09/2013 - 12:40

Ovviamente i giornali tedeschi non ne parleranno. Non leggo neppure commenti del solito Franco-Trier o come diavolo si chiama.

davidebravo

Lun, 30/09/2013 - 13:06

Complimenti al brianzolo, la ricompensa è doverosa. In ogni caso quando si trova una tale somma in contanti credo sia la paura di incontrare persone poco raccomandabili, nell'immediato o in futuro, a spedirti dritto al Commissariato.

charliehawk

Lun, 30/09/2013 - 13:15

Poco tempo fa ho visto un telefim della vecchia straordinaria serie "Alfred Hitchcock presenta", che narrava la terribile disavventura di un uomo che in un parcheggio trovava per terra , fra due auto una forte somma di denaro e, dopo una notte insonne, piena di dubbi, decideva di portarla alla polizia. Bravo ! Peccato che quella somma appartenesse ad un boss, ufficialmente rispettabile e potente cittadino, "rispettato" anche dagli agenti, che lo rintracciavano e gli restituivano con mille salamelecchi la somma persa. Tutto finiva bene, magari con una ricompensa per l'onesto cittadino ignaro ? Mica tanto, perchè il Boss, asseriva che lui aveva perso una somma più alta e, prima velatamente, poi in modo più spiccio, iniziava ad accusare il povero onesto di avergli sottratto una parte del malloppo. La storia finisce con dei cattivoni che a casa del malcapitato, minacciano di seviziare la moglie se lui, seduto davanti al capo, non gli darà tutti i soldi, che in realtà, non ha mai visto.....Spero che, al nostro "eroe", visti i presupposti un po' ambigui, non succeda poi qualcosa di simile...

vince50

Lun, 30/09/2013 - 13:23

Credo chi li abbia consegnato per paura che fossero "segnati"(e ha fatto male),nessuna operazione alla luce del sole viene fatta con 100.000 euro in contanti.Sarà stata una tangente aumma aumma,quindi..........

teppuz

Lun, 30/09/2013 - 13:48

105.000 euro.... ma i carabbbbbbinieri non sanno che è una tangente o pagamento in nero ? 100.000 per chi li prede alla fine, e il 5% per chi fa da tramite.... era così difficile da capire ?

teppuz

Lun, 30/09/2013 - 13:52

105.000 euro.... ma i carabbbbbbinieri non sanno che è una tangente o pagamento in nero ? 100.000 per chi li prede alla fine, e il 5% per chi fa da tramite.... era così difficile da capire ?

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 30/09/2013 - 14:30

Che ci faceva un virtuoso tetesco con una valigetta con 105.000€? Befera, fagli il redditometro!!!

vince50

Lun, 30/09/2013 - 15:10

Allora diciamola "papele pepele" alla Lino Banfi,se li avessi trovati io,non avrei aperto bocca.Non sarà onesto?,non più disonesto di chi porta a spasso 100.000 Euro contanti.

watcheroftheskyes

Lun, 30/09/2013 - 15:15

Queste sono notizie che dovrebbero andare in prima pagina. Bravo!