Turisti nelle case, hotel vuoti per l'Expo

Tante le stanze ancora libere. L'allarme degli albergatori: «Sembra un anno qualsiasi». Boom di richieste ai privati

La settimana del design di quest'anno sarà una prova generale per Expo. Anche per testare la capacità di accogliere i turisti. Con il primo giorno del Salone del mobile le tariffe di alberghi e case in affitto sono schizzate ufficialmente alle stelle e tali resteranno fino al prossimo ottobre. Ma se il Salone fa ancora una volta il pieno di prenotazioni negli hotel, non si può dire altrettanto per Expo. Si è ben lontani dal sold out e sono parecchi gli albergatori che a poche settimane dall'inaugurazione ammettono: «Sembra un anno qualsiasi, non certo la vigilia di Expo».

Le reception di parecchi alberghi, compresi quelli nuovi di pacca nell'area a ridosso di Rho, aspettando ancora che il telefono squilli. Nel frattempo scatta la guerra degli hotel contro i privati che affittano casa propria ai turisti. Una concorrenza che non sempre viene combattuta ad armi pari.

Maria Sorbi a pagina 3