Tutti in bici alla scoperta dei paradisi lombardi

Sei fiumi, sei parchi naturali, abbazie, ville e qualche castello da apprezzare e scoprire in una lunga pedalata di 130 chilometri. Quella che partirà domenica mattina da Nerviano non è semplicemente una corsa ciclistica. Anzi non lo è per nulla perchè, rispetto a ciò che tutti pensano, le «randonneè» sono vere e proprie maratone non competitive nate tanti anni fa in Francia dove i «randonneur» erano (e sono) atleti «raminghi», vagabondi e solitari. Rispetto ai ciclisti che siamo abituati a veder sfrecciare sulle strade di tutti i giorni questi pedalatori sono più filosofi, una imprecisata via di mezzo tra cicloturisti veloci ed allenati e viaggiatori abituati a macinare grandissime distanze in completa autosufficienza. A volte anche più di mille chilometri, come nella Parigi-Brest-Parigi che si corre dal 1891 ed è considerata una vera e propria Olimpiade, dove non c'è cronometro nè classifica ma dove la vittoria di tutti è solo battere sonno e stanchezza e tagliare il traguardo. E domenica mattina si tiene a bettesimo la prima «randonnè» nella nostra regione, la prima in mountainbike e la più lunga. «Randoriver6x6» toccherà l'Olona, il Naviglio Grande, il Naviglio di Bereguardo, il Ticino, il Canale Villoresi, l'Olona Bozzente Lura e 6 parchi naturali del territorio: il Roccolo, il Bosco WWF di Vanzago, il Parco agricolo Sud, il Parco del Ticino, il Parco dell'Alto milanese e il Parco del medio Olona). «Le randonnèe sono manifestazioni ciclistiche su medie e lunghe distanze a carattere non competitivo- spiega l'assessore allo Sport della Provincia di Milano, Cristina Stancari- È un ciclismo diverso dove chi ti sta a fianco non è un tuo avversario ma un tuo compagno di viaggio. Un percorso alla scoperta delle bellezze della provincia di Milano e dei suoi territori che vorrebbe concretizzarsi come un percorso stabile e fisso a sostegno di Expo 2015 sul tema delle vie d'acqua».
Organizzata dal Comitato Festa Granda di Garbatola con la collaborazione di Asd Upn, Sav 95, Associazione 1001 Miglia e patrocinata dalla Provincia di Milano, la corsa partirà alle 9,30 di domenica 25 agosto da Nerviano con tre percorsi (uno breve da 80 km, uno medio di 100 e uno lungo di 130 km) e fa parte delle manifestazioni organizzate in occasione della Festa Granda di Garbatola che si svolgerà dal 24 agosto al 2 settembre a Nerviano con iniziative culturali, sportive, ludiche, gastronomiche. «Iniziative che potrebbero sembrare solo sportive come la randonée in mountain bike- precisa l'assessore al Turismo Stefano Bolognini- ma che sono anche anche un prezioso veicolo di promozione del territorio. Ci si può sì allenare e divertire in bicicletta, ma sono anche un'occasione per conoscere e riscoprire la nostra provincia attraverso pedalate in alcuni dei suoi luoghi più belli». la Randoriver infatti attraverserà un territorio ricco di acque, di boschi, di monumenti e ville storiche, e testimone di una grande tradizione agricola. È possibile iscriversi sul sito www.audaxitalia.it oppure sul sito www.garbatola.it/randoriver.