Tutti in fila nei musei. E anche il 2014 sarà «a regola d'arte»

Un 2014 ancora nel segno delle arti. Dopo le grandi mostre d'autunno di Palazzo Reale - anche ieri si sono viste lunghe code, sia in piazzetta Reale (nella foto) che a Palazzo Marino dove è esposta la Madonna di Foligno di Raffaello, gennaio si apre con una serie di esposizioni che meritano una visita, tra spazi pubblici e privati, tra storia e contemporaneità. Qualcuna è già stata inaugurata in sordina durante le affaccendate giornate natalizie, altre apriranno la stagione tra l'Epifania e fine mese.
Il Polo Raccolte Storiche e Case Museo del Comune di Milano ad esempio ha chiuso il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, con la mostra fotografica «Verdi architetto nelle fotografie di Francesco Maria Colombo», in collaborazione con Istituto Nazionale di Studi Verdiani, fino al 2 marzo 2014 presso gli spazi al pianoterra di Palazzo Moriggia. Il 24 gennaio il Museo Diocesano ospiterà una nuova sezione della sua collezione permanente. Si tratta di 105 disegni, donati da Antonio Sozzani nel 1998, disegni databili dal XV al XX secolo, eseguiti da artisti principalmente italiani ma anche stranieri, soprattutto francesi. Dal 23 Gennaio al 15 Marzo la Galleria Gruppo Credito Valtellinese di corso Magenta propone un organico omaggio a Franco Grignani, artista, architetto, fotografo, graphic designer, art director. Nuova mostra all'Hangar Bicocca, che il 31 gennaio (fino al 4 maggio) inaugura un omaggio all'artista Micol Assaël.
E il 16 gennaio inaugura in zona Brera «Rivoli2», una nuova Fondazione per l'Arte contemporanea.