Un uccellino cade dal nido Salvato da una pattuglia Palestro

Un piccolo di rondone caduto dal nido, è stato salvato dalla segnalazione di un passante che ha fatto intervenire la Polmetro prima che potesse essere calpestato. Gli agenti hanno preso in custodia l'uccellino, poi affidato alla Polizia Forestale per un ricovero in un ricovero protetto in vista di una sua prossima liberazione. Il rondone, a dispetto di quanto possa indicare il nome, non ha nulla a che fare con le rondini, essendo invece imparentato con i colibrì, anche se ne condivide le migrazioni stagionali. Per la sua conformazione fisica vive, dorme e si riproduce in volo, e una volta a terra è praticamente destinato alla morte. Soprattutto se si tratta di un pulcino, come quello caduto da un nido l'altro giorno attorno alle 12 all'ingresso della fermata Palestro della metropolitana. Un passante l'ha notato in tempo, prima che fosse calpestato dai viaggiatori, particolarmente numerosi a quell'ora, facendo intervenire una pattuglia della Polmetro. Gli agenti hanno raccolto il pulcino descritto come «tremante, grande come una palla da tennis, piumaggio grigio», messo in una scatola e portato negli uffici presso la fermata Duomo, e poi affidato alla Forestale che l'ha appunto identificato come rondone.