«Un'ordinanza per vietare l'uso del burqa»

Un'ordinanza per vietare alle donne islamiche di indossare il burqa e il nidaq. É quanto chiede al sindaco, con una mozione depositata ieri in aula, il consigliere della Lega Massimiliano Bastoni. «L'Italia e Milano seguano Belgio e Francia e impediscano, nei luoghi pubblici o esposti al pubblico, l'uso di indumenti o qualunque altro accessorio che celi, travisi o renda irriconoscibile il viso impedendo di identificare la persona senza giustificata ragione» è la richiesta del lumbard. Il burqa «è solo frutto di un'imposizione maschilista e misogina caratteristica del mondo maschile arabo e non ha nulla a che vedere con i precetti religiosi». Il divieto serve «a tutelare i diritti delle donne islamiche» e «per ragioni di sicurezza».