Con «Urban storytellers» scatti di cittàMostra di foto promossa da Renault

«Faccio tantissime foto davvero brutte per poter arrivare a fare delle mostre con scatti belli come questi». Camicia a quadretti, aria sorridente e occhi vivaci, quel genio dell'obbiettivo che è Martin Parr descrive così, con understatement britannico, la sua spiccata attitudine «a cogliere gli attimi giusti». E di attimi è fatta la mostra «Urban storytellers», ideata e promossa da Renault Captur allo Spazio Forma (fino al 6 ottobre, ingresso gratuito): in una bella carrellata di foto impreziosita dagli inediti di Martin Parr realizzati durante lo shooting per le strade di Roma in compagnia nel primo urban crossover della casa automobilistica francese, vediamo angoli insoliti delle nostre città. E se Parr ci delizia con le nuche di passanti colti nelle strade della capitale o con scatti curiosi come quello di due suorine che soppesano banane al mercato, altri cantastorie dell'obbiettivo regalano le loro suggestioni. Daniele Dainelli, ad esempio, scatta due istantanee di Milano, una dedicata all'ago e filo di piazza Cadorna e l'altra al piazza Duca D'Aosta, che paiono riprendere la città in un'atmosfera surreale, quasi onirica. Esposte anche le foto del contest Instagram "#360Captur".