Vacanze al mare per 3 lombardi su 4

Con le vacanze ormai alle spalle, per molti lombardi è l’ora di mostrare le fotografie ad amici e parenti. Per tre persone su quattro lo sfondo sarà costituito da mare e spiagge. Sono le località marine, infatti, quelle preferite dalla maggior parte dei residenti nella regione. In testa, in particolare, quelle di Liguria e Costa Azzurra, dove ha trascorso le ferie il 15 per cento dei vacanzieri. I dati emergono da una ricerca del Cesat, Centro studi casa, ambiente e territorio di Assoedilizia.
Nella top ten delle mete più ambite anche Emilia Romagna e coste venete (14 per cento delle presenze), Versilia (13 per cento), Sud e isole greche (12 per cento), laghi, Prealpi e Oltrepò (8 per cento), Sardegna e Sicilia (7 per cento), Trentino Alto Adige (5 per cento), Valtellina, Valchiavenna e Engadina (4 per cento), Valle d’Aosta e Vallese (4 per cento) e infine Umbria, Marche e Lazio (3 per cento).
L’andamento del 2008 risulta abbastanza stabile rispetto all’anno passato, con qualche nota negativa per gli aumenti di spesa (circa cento euro per famiglia) e le rinunce alle ferie per motivi economici (salite dal 34 al 49 per cento). Secondo il Cesat, al termine dell’estate si saranno mossi 36 milioni di italiani (l’uno per cento in meno rispetto al 2007), oltre il 70 per cento dei quali avrà scelto di rimanere all’interno dei confini nazionali. La spesa media, per nucleo familiare, è stimata in 1.100 euro.
I mesi di luglio e agosto si confermano periodo clou, il che colloca l’Italia al primo posto nel mondo per movimento turistico in questo periodo, ma non consente di andare oltre il sesto posto nella classifica degli arrivi dall’estero. In controtendenza solo la Lombardia, che conferma il trend positivo delle accoglienze dall’estero registrato negli ultimi quattro anni.