La Valtellina è a rischio smog Pm10 d'inverno e ozono d'estate Ricerca Fondazione Lombardia-Arpa

«Analisi di rischio connesso alla qualità dell'aria della Valtellina»- É un progetto presentato da Fondazione Lombardia per l'Ambiente e Arpa di Sondrio ed evidenzia la mappa delle zone critiche della Valtellina sul fronte inquinamento atmosferico. Dei vari inquinanti monitorati, due sono risultati critici: il Pm10 con il suo derivato Pm2.5, soprattutto nel periodo invernale, e l'ozono in quello estivo. La stagione più critica in Valtellina è l'inverno per l'uso molto elevato del riscaldamento domestico con stufe a legna e caminetti. Ma a quanto sembra anche d'estate gli appassionati della montagna devono rassegnarsi, non si respira più bene neanche in alta quota, estate compresa.