Veloso, dal Brasile a Milano con un trio elettricoIl re del Tropicalismo

Caetano Veloso, uno dei mostri sacri della musica brasiliana, sarà domani sul palco del Gran Teatro Linear4Ciak con il suo ultimo progetto musicale ribattezzato «Transamba». Il gran ritorno in Italia dopo quattro anni di assenza non avrà infatti nulla del deja-vu per il poeta del Tropicalismo ormai settantaquattrenne. Sulla scia dell'ultima fatica discografica intitolata «Abraçaço», Caetano mette in soffitta i classici e propone una mescola in cui accosta il samba al rap, la bossa nova al funky, accompagnato da un trio di rock elettrico. Si tratta dunque di un'ulteriore evoluzione di un percorso che, dal Tropicalismo in poi, aveva già più volte sconfinato, basti ricordare album come «Livro» o «Noites do Norte». Stavolta però la sua musica, nei brani e negli arrangiamenti, si fa ancora più «di frontiera» e dunque è da non perdere un evento che dimostra ancora una volta la freschezza e la modernità di un artista sempre pronto a mettersi in gioco, sempre in bilico fra tradizione e sperimentazione. Sul palco, insieme al re del Tropicalismo, la Banda Cê, che è composta da Pedro Sà (chitarre), Marcelo Callado (batteria), Ricardo Dias Gomes (basso elettrico). «Abraçaço Tour 2014» segue l'uscita dell'omonimo album pubblicato nel 2013. L'album, con un sound decisamente elettropop, è il terzo di una trilogia di dischi di canzoni inedite prodotti dal figlio Moreno Veloso, insieme ad un trio di giovani musicisti (batteria, basso elettrico e chitarra elettrica). Tra i brani che presenterà in concerto ci saranno ovviamente tutti quelli dei suoi dischi più recenti, come l'ultimo e «Ziie zie».