Dalla Ventura a Formigoni e Santanchè politici e vip alla festa dell'esponente Fi

Politica e flute di Bellavista. É diventato (quasi) un summit politico la festa organizzata ieri sera al Palazzo delle Stelline dall'ex eurodeputata di Forza Italia Licia Ronzulli per i suoi primi quarant'anni. Quasi duecento invitati, i più attesi da Arcore - dove si sono riuniti dal pomeriggio per un lungo vertice sulla cessione del 28 per cento del Milan -, «mister B» e «mister Bee», al secolo il presidente di Fi Silvio Berlusconi e il brocker thailandese Bee Taechaubol. Proprio la Ronzulli, fedelissima del Cavaliere, è stata il tramite tra lui e il futuro socio. Il magnate asiatico ha varcato il palazzo di corso Magenta, di fronte alla basilica di santa Maria delle Grazie, poco prima delle 21 («sono qui solo per un saluto» ha riposto in inglese ai giornalisti che gli chiedevano novità sulla trattativa per il Milan), accolto dalla festeggiata elegantissima in un abito lungo bianco con spacco e tacco alto. Aperitivo a base di salumi e tartare, una ventina di tavoli allestiti nella sala interna. Tra i primi ad arrivare il capogruppo azzurro a Palazzo Marino Pietro Tatarella, i consiglieri milanesi Alan Rizzi, Andrea Mascaretti, Armando Vagliati, Marcovalerio Bove, l'ex deputato Ue di Fdi Carlo Fidanza, a seguire l'ex ministro Michela Vittoria Brambilla, l'ex governatore e senatore Ncd Roberto Formigoni. Presenti tanti esponenti della Fondazione Fiera, tra cui il presidente della Fondazione Benito Benedini e l'ad Corrado Peraboni, il direttore del Giornale Alessandro Sallusti con l'onorevole Daniela Santanchè, Vittorio Feltri. Assente giustificata la coordinatrice regionale Fi Mariastella Gelmini (doveva volare a Roma per non perdersi oggi il primo giorno di scuola della figlia di sei anni). Tra gli ospiti della tv Simona Ventura e Barbara D'Urso e del calcio Demetrio Albertini, ex gloria rossonera.

Pochi minuti prima delle 21.30 l'ingresso di Silvio Berlusconi. Non si è sottratto alle domande dei giornalisti sul progetto di uno stadio tutto rossonero al Portello: «Credo che siano intervenute molte considerazioni e approfondimenti negativi, per cui immagino che prevarrà il sentimento di affetto che ho io nei confronti di San Siro. Oltretutto so che il Meazza sta abbellendosi, perchè l'anno prossimo ospiterà la finale di Champions. Bee guardava con molta simpatia la possibilità che noi ci mantenessimo a San Siro». In due futuri soci non erano seduti allo stesso tavolo, di fianco a Berlusconi c'era Simona Ventura con il compagno. Una serata che è proseguita tra chiacchiera su calcio e sulle prossime sfide politiche del centrodestra, vista la concentrazione di big.

E questa sera i vertici locali del partito sono tutti invitati allo spazio della Liguria a Expo per una cena di gala organizzata dal governatore Giovanni Toti.