Occupata la casa dell'anziana E il racket minaccia la vicina

Dopo il caso dell'anziana malata sfrattata dagli immigrati, vicina si ribella a soprusi e intimidazioni

Il pianerottolo è pulito e su una delle porte è stata affissa una massima evangelica. Potrebbe sembrare un qualsiasi edificio erp di Milano: ai piani del civico 36 di via Salomone si trovano porte sfondate, alcune lasciate direttamente sul balconcino comune, lastre anti occupazioni, il muro che corre lungo le scale in vetrocemento per garantire la luminosità degli ambienti e qualche zona più normale come quella di Rosa. Anzi, quella che era di Rosa. L'anziana donna è in ospedale da un mese e mezzo e, come ha raccontato il Giornale ieri, sei senegalesi ne hanno approfittato per prendere possesso dell'abitazione. Un monolocale nei casermoni della Trecca, un colosso da 477 alloggi noto come Case Bianche visitato anche dal Papa la scorsa primavera. Dentro c'è tutta la vita della donna, medicine comprese: per motivi di salute Rosa ha avuto bisogno di un tutore che oggi presenterà una denuncia a nome delle sua assistita. Per assurdo, proprio la necessità di un supporto ha reso ancora più difficile recuperare quello che una volta era il suo appartamento.

Ora non è più casa sua, ma è entrata nel girone infernale degli abusivi. Un mondo a parte dei cui difetti si avvantaggia soprattutto la politica in cerca di voti un tanto al chilo, ma non solo. E che le forze dell'ordine, intervenute con quattro pattuglie due sere fa per sedare una lite condominiale con coltelli alla mano, non riescono a contrastare. Il «metodo Rosa» tra l'altro è già stato sperimentato da chi vive del racket delle occupazioni. Un altro anziano pochi anni fa si ammalò e subito uno degli attuali capi del «giro» entrò in casa sua e ci rimase. L'anziano morì in ospedale. E cominciò il metodo Rosa sancendo la fine della libertà di ammalarsi. Da lì le variazioni non sono mancate così come gli annunci: oggi ad esempio è previsto un ennesimo sfondamento, il conteggio ufficiale salirebbe così a 96, e lo sanno tutti. Basta girare per il cortile e, sottovoce, la notizia passa di bocca in bocca perché qui al racket sono ormai abituati e i capi avvertono prima di muoversi. «Se provi a sottrarti al sistema ti trattano da pazzo - spiega Luigi, un ragazzo vissuto lì da sempre e a me avevano attaccato il contatore di tre famiglie: mi arrivavano bollette da 300 euro a botta». Lui si è difeso, altri hanno subito il sistema: una famiglia ha visitato l'alloggio assegnato dall'Aler, ma quando sono arrivati per prenderne possesso era già occupato. Un'altra coppia è arrivata fin da Venezia pensando di trovare una sistemazione regolare, ma quando hanno capito di essere finiti nel racket hanno preferito dormire in macchina. Sono poi stati accolti nel residence sociale «Aldo dice 26» di via Oglio. I civici peggiori sono il 36, il 66 e il 50, quello della prostituzione secondo i residenti. Persino in quest'ultimo c'è paura a parlare.

Qualcuno però prova a resistere a questo clima come una vicina di casa di Rosa che ha presentato sette denunce per occupazioni, intimidazioni e minacce. Una lotta colpo su colpo che sembra aver trovato qualche sostenitore. «Il dramma del racket è stato il primo argomento affrontato nel Tavolo di lavoro sul lotto 64 con Comune, Regione e Aler e i soggetti del privato sociale impegnati in quartiere.

In questi giorni consegneremo al prefetto un dossier dettagliato su come si articola il racket dichiara Oscar Strano, presidente del Consiglio di zona e animatore del Comitato Salomone Rinasce - Chi sfonda, chi riscuote, chi su occupa di riciclare sanitari, lamiere, ferri e chi fa gli allacciamenti elettrici abusivi. Così da mettere in chiaro come si vive in Trecca».

Commenti

MOSTARDELLIS

Mar, 16/01/2018 - 08:46

Questa è l'accoglienza di Bergoglio, Gentiloni, Minniti e delle varie ONG, Onlus e Coop rosse.

gneo58

Mar, 16/01/2018 - 10:26

tavoli, conferenze, progetti, discussioni, palle varie.....tutte balle, qui bisogna fare, ma non domani, oggi, subito, la gente e' stufa e tra una parola e l'altra i soprusi ed i crimini crescono - non meravigliatevi se poi la gente si fara' giustizia da sola..

Franco Ruggieri

Mar, 16/01/2018 - 11:27

Sono incerto se questo racket rientri nella riduzione in schiavitù: infatti l'abitante di diritto viene, nei fatti, trasformato in schiavo del racket che ne fa quello che vuole. E, pertanto, anche questo reato rientra appieno tra quelli per i quali propongo la reintroduzione della pena di morte. Si tratta, infatti, di un reato che, come l'associazione mafiosa e lo spaccio di droga, se ne strafrega degli altri per i fangosi fini di chi lo commette.

Massimo Bocci

Mar, 16/01/2018 - 11:40

Perché hanno bisogno di altro spazio per la ristrutturazione.

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 16/01/2018 - 11:52

Politica e Polizia cosa fanno?

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 16/01/2018 - 13:12

gneo58 fa apologia dell'imbecillità ed è anche recidivo ah ah ah !

steacanessa

Mar, 16/01/2018 - 13:15

La moneta cattiva scaccia la buona. La legge di Gresham sulla moneta vale anche per gli esseri umani.

steacanessa

Mar, 16/01/2018 - 13:19

Mi vogliono spiegare i ministri sinistri di merenda trinariciuti perchè mandano i militari in Nigeria anziché in Senegal da cui provengono, secondo le cronache, i peggiori soggetti?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 16/01/2018 - 13:50

Toh, non vedo i soliti comunisti difensori dei tanti clandestini delinquenti.

Malacappa

Mar, 16/01/2018 - 14:04

La soluzione l'ho gia proposta ma vedo che non si puo' fare

pedromas

Mar, 16/01/2018 - 14:20

Italia schifosa, noi italiani non contiamo un cxxxo, serviamo solo per mantenere certe persone di m...

Silvio B Parodi

Mar, 16/01/2018 - 14:32

purtroppo, la mia Milano degli anni 60/70 e' finita, dove mettono mano i sinistroidi tutto si riduce in miseria, degrado, sporcizia, furti rapine votateli ancora per favore, cosi ci sara' la rivoluzione,!!!!!

carpa1

Mar, 16/01/2018 - 14:47

Qualcuno mi potrebbe spiegare in quale angolo del pianeta succedono queste cose? Visto che si parla pure di una visita fatta dal Papa "pellegrino", immagino sia a qualche migliaio di KM da noi, dove vi è giunto dopo diverse ore di viaggio in aereo! o i sono perso qualche cosa? Se poi i chiarimenti mi venissero dati dalla congrega di "quella che si specchia", dal cavaliere del far west "el kid" o dal "sognatore", oppure dal "presidente" e tutto il resto della compagnia, sarei ancora più sicuro di essere ragguagliato sulla "verità" di quanto sta succedendo e non di dovermi accontentare di quelle che loro ritengono certamente solo "panzane" raccontate dal giornale.

Ritratto di cipriana

cipriana

Ven, 19/01/2018 - 12:24

G-iovane I-mbecille O-vvero V-ero I-diota N-onchè A-nche P- irla Se poi giovane non fosse, sarebbe solo una questione anagrafica, a giudicare da tutti ii suoi commenti ,infatti, lei non può che avere il cervello di un BIMBO-MINCHIA1