Vigile multa disabile che parcheggia contromano

L'ex consigliere comunale Giungi: "Multa ingiusta. Da ricorrere. Meglio ancora sarebbe un gesto di resipiscenza da parte dell'Amministrazione"

«Sabato mattina, mercato in via Fauché, siamo in via Losanna 16. Nel posto riservato disabili è parcheggiata la macchina del titolare del posto: un vigile è fermo lì davanti e scrive una multa per la macchina in questione. Penso che sia caduto il contrassegno e non sia visibile, no! L'auto è parcheggiata contromano!! Il solerte vigile sostiene che a termini di codice della strada è vietato. Lo sappiamo tutti, ma sappiamo anche la vita impossibile di questa famiglia che trova spesso (leggi quasi sempre) il proprio posto occupato la sera, visto che siamo nel bel mezzo dei locali trendy. Famiglia che, comunque, prima di chiamare i vigili, gira per i locali più vicini cercando il conducente dell'auto. Solidarietà di quartiere immediata: dal bar, dalla portineria del palazzo, dalla strada: scendono prima il titolare, poi anche la moglie. Ma il vigile solerte, conscio del proprio potere nell'attuazione del codice, diventa sempre più irremovibile. Autorità vs senso comune. Bravo! Con tutti i problemi di viabilità nel quartiere, soprattutto i giorni di mercato, si è proprio esibito nell'azione più inutile e dannosa per l'immagine del Corpo che rappresenta».

È quanto si legge in un post pubblicato ieri su Facebook da una residente e ripreso dal candidato del Pd alle regionali ed ex consigliere comunale Alessandro Giungi, che commenta: «Multa ingiusta. Da ricorrere. Meglio ancora sarebbe un gesto di resipiscenza da parte dell'Amministrazione».