Le Village By Ca Milano: il primo hub d'innovazione italiano firmato Crédit Agricole

Uno spazio multifunzionale di 2700 mq, 22 startup, 16 partner, 22 abilitatori, più di 100 eventi organizzati e più 6000 persone transitate nei primi mesi del 2019: il 28 maggio è stato inaugurato a Milano il primo incubatore italiano dell'innovazione di Crédit Agricole

È nato, a Milano, il primo hub italiano dell'innovazione firmato Crédit Agricole. Si chiama Le Village by CA Milano e il 28 maggio si è presentato ufficialmente alla città raccontando i primi mesi di attività in questo 2019. Si tratta di uno spazio multifunzionale di 2700 mq (situato all'interno di un convento del XV secolo in corso di Porta Romana 61), 22 startup, 16 partner, 22 abilitatori, più di 100 eventi organizzati e più 6mila persone transitate nei primi mesi di vita.

Un vero e proprio ecosistema in cui le singole parti contribuiscono allo sviluppo del Village dando vita a un'economia circolare che trova la sua definizione nel concetto "collaborare per innovare". In questo senso, Le Village è un progetto di accelerazione di business attraverso cui il Gruppo bancario Crédit Agricole si presenta in Italia a sostegno delle giovani aziende ad alto potenziale innovativo e di crescita. Un progetto alla cui realizzazione hanno partecipato attivamente le dodici Business Unit del Gruppo, mettendo a disposizione sia risorse economiche sia un team di lavoro trasversale.

All'opening, insieme al Responsabile del Gruppo Crédit Agricole in Italia Giampiero Maioli, al Presidente del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia Ariberto Fassati e al Sindaco de Le Village di Milano Gabriella Scapicchio, erano presenti il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il Vice Presidente di Assolombarda e Presidente e AD di HPE Italia Stefano Venturi, l'assessore alle Politiche del Lavoro, Attività Produttive, Commercio e Risorse Umane del Comune di Milano Cristina Tajani e numerose altre personalità del mondo produttivo e dell'innovazione.

Primo Village italiano di Crédit Agricole, e 30esimo del network internazionale, sviluppato dal Gruppo bancario in Francia e in Europa, Le Village by CA Milano ha l'obiettivo di selezionare, sostenere e promuovere startup che operano principalmente ma non esclusivamente, in sette diversi ambiti definiti le "7F": 3 legate alle eccellenze italiane del territorio (Food, Fashion, Furniture), 3 a settori inerenti al Gruppo CA (Fintech/Insurtech, Future Mobility, France) e, ultimo, il settore Farmaceutico.

Gabriella Scapicchio, sindaco di Le Village by Crédit Agricole a Milano spiege:"L'obiettivo è quello di ospitare e sostenere circa 50 startup entro la fine del 2019 e quindi promuovere l’innovazione territoriale, favorendo la connessione tra eccellenze. Le giovani aziende possono candidarsi spontaneamente sul nostro sito o partecipare alle call for startup che periodicamente proponiamo nei diversi ambiti, le nostre 7 F". Grazie a questo modello, fedele al concept francese ma adattato alla realtà territoriale italiana, le startup ospitate dal Village milanese potranno avvalersi di una gamma completa di servizi: mentoring, programmi di formazione, coaching, incontri di matching con investitori e aziende corporate, supporto al fundraising e all’internazionalizzazione.

Scapicchio, dunque, aggiunge: "Tutte le nostre startup hanno la possibilità, di far leva sui Village in Francia e sul network internazionale di Crédit Agricole, per crescere anche all’estero. Ancora, hanno la possibilità di partecipare a importanti eventi di respiro internazionale, come ad esempio il Vivatech di Parigi e il CES di Las Vegas Inoltre il modello di business Le Village by CA Milano è stato premiato durante la seconda edizione dei Copernico Smart Places Award che quest’anno ha l’obiettivo di valorizzare le principali iniziative di innovazione dei modelli organizzativi e di business attraverso il ripensamento degli spazi fisici".

Le startup

Le startup residenti al Village ad oggi sono 22: Advisoreat, Artemest, Dis, Eligo, Emerge, Hot Box, Interiorbe, Invento Innovation Lab, Kpi6, Letasca, Loanxchain, Mdotm, Musement, Paydo/Plick, Poleecy, R.e.d.d., Revita Technology, Risarcimento viaggi, Soisy, Teach on mars, Tutored, Wavenure.

I partner

Alcune corporate italiane e internazionali contribuiscono, ciascuno con le proprie competenze verticali, alla vita del Village e allo sviluppo delle startup residenti: già dal 2018 Arlati Ghislandi, Bearing Point, Econocom, KPMG, NEXI, Nctm Studio Legale, Signify, Orrick, PwC. Nel 2019 l’ecosistema del Village ha accolto 7 nuovi partner: Bormioli Pharma, Parmalat, Mastercard, Ferrovie dello Stato, Sas, Cerved ed Enel. Infine, Nuvolab, venture accelerator e innovation advisor, ha collaborato con Le Village come partner strategico in fase di avvio del progetto.

Gli abilitatori

Per la realizzazione del percorso ci accelerazione, il Village si avvale della collaborazione e delle competenze di abilitatori del mondo dell’innovazione sia pubblici (es: Università), che privati (Incubatori, Fondi VC, Associazioni di categoria). Ad oggi, hanno aderito al progetto: Angels 4 Innovation, Assolombarda, Camera di Commercio Italo-Cilena, Campus Party, Endeavor Italy, E-Novia, Fashion Tecnology Accelerator, Fintastico, La French Tech, Fintechstage, FintechDistrict, Fortytwo, Infinance, Insprint, Microsoft, Mobility Up, NABA Nuova Accademia di Belle Arti, Oltre Venture, Open Italy, Seeds&Chips, Startup Italia, The Cambridge Management Consulting Labs, United Ventures, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università degli Studi di Milano Bicocca e Uqido.

Le Village by Crédit Agricole nel mondo

Sostenere e accelerare le iniziative imprenditoriali giovani ed innovative. È questo l’obiettivo del network dei 30 Le Village by CA (28 in Francia, 1 in Lussemburgo e 1 a Milano), veri e propri hub dell’innovazione creati dalla banca di prossimità leader in Francia e in Europa. Il primo e più grande Village è stato aperto a Parigi nel 2014: circa 5 mila metri quadrati in pieno centro, che ospita 90 startup provenienti da tutti i settori economici e in cui vengono organizzati più di 800 eventi all’anno di networking e incontri tra startup, aziende, università, abilitatori e attori del mondo dell’innovazione. Crédit Agricole ha, quindi, proseguito nel suo percorso di banca attenta alla territorialità e all’innovazione aprendo altri Village presso le sedi delle sue Casse Regionali, a supporto dello sviluppo delle economie locali con specializzazione su settori specifici. I numeri testimoniano il successo dell’iniziativa: sono circa 700 le startup ospitate dal 2014 ad oggi nel network e più di 500 le aziende partner. Inoltre, sono circa 275 i milioni di euro di fondi raccolti nel primo trimestre 2019 dalle startup ospitate nei Village.