Ville da sogno vendonsi: la sfida alla più costosa è nel centro di Milano

Sul ring del mattone di lusso la botta più tosta la sferra lei: la villa di Santo Versace in via dei Giardini a Milano. Quarantanove milioni di euro. Oltre duemila metri quadrati di soggiorni, salotti, stanze e vani arredati in silente quanto sofisticato glamour, 400 metri quadrati di parco e 300 di terrazza panoramica in pieno centro a Milano.
Progettata da Carlo De Carli e Antonio Carminati tra il 1953 e il 1954, in pieno rigor di stile di quello che fu il Movimento Moderno, la casa è in «possesso» della celebre casa d'aste Sotheby's che sferra un sinistro al sito «Idealista.it», mettendolo a tappeto, anzi ai tappeti, visti i decori che la casa di via dei Giardini sfoggia sui pavimenti. Non è la villa da 40 milioni di euro, in stile tardo rinascimentale, che in questi giorni ha vantato il sito Idealista.it, il mattone più prestigioso e dispendioso dello Stivale. Quello è quasi un sassolino, rispetto alla magione Versace con le antiche statue tra le pareti pulite e squadrate, i lampadari in cristallo e i bassi, estesi salotti che virano al rosso come una regal dama. Una vera signora, appollaiata con classe tra Brera e via Manzoni - Montenapoleone, che atterra il palazzetto di fine '800 a quattro piani e nobile; mille e cinquecento metri quadrati disposti su diversi livelli in collegamento tra loro attraverso una scala di servizio e un ascensore; il piano terra si connette direttamente alla dependence tramite un tunnel in cemento armato, intorno: campi da tennis e piscina. Anch'esso è ubicato nel centro milanese, un centro che continua a caratterizzarsi come il sito più costoso per coloro che vogliono assicurarsi una dimora coi fiocchi.
Sono sei in Lombardia le case da Rockfeller segnalate dal portale Idealista.it. Lombardo quindi è il mattone più elegante, ma anche quello che sferra una lista di zeri da capogiro, evidentemente sempre competitiva anche in questi tempi in cui il resto dei mattoni sono smilzi, visto l'immobilismo che il settore conosce.
La villa dello stilista sarà messa all'asta appunto da Sotheby's, che il 16 settembre farà la stessa cosa con la casa di Miami di Gianni Versace, scomparso nel 1996. Ora l'attesa. Chi l'acqusiterà? Visto il trend degli ultimi tempi, qualcuno potrebbe dire un emiro. Se i cinesi stanno conquistando Milano dal basso, gli arabi lo stanno facendo dall'alto, preferendo questa città ad altri luoghi d'Europa. Ma non scherzano neppure i russi quando si tratta di investire in articoli griffati e non vi è nulla di più griffato di una dimora appartenuta a uno degli stilisti più gettonati dal jet set.
Quale delle due ville più care d'Italia sarà acquistata per prima? Nove milioni di euro di differenza tra l'una e l'altra, ma per chi è disposto a spenderne quaranta non sono certo quegli ultimi nove «tagli» a fare la differenza. Abitare a Milano significa attendere la fioritura di una città che nel 2015 sarà al centro del mondo per l'Esposizione Universale, un valore che business man come arabi, russi e cinese hanno ben presente.
Il match è aperto nella sfida delle due case da sogno, anzi di mura che per molti sono anche oltre il sogno, visto il loro prezzo d'acquisto. Se fosse un italiano il magnate che entrerà fra quelle mura? Continuerebbe la tradizione e sarebbe bello.