Visite coi vip al Monumentale

Divina e amorosa è la corrispondenza tra i vivi e i morti, così la definì Ugo Foscolo. Un rapporto che oltre alla religione ha creato affascinanti espressioni artistiche, come testimonia il Cimitero Monumentale, il secondo sito storico più visitato dopo il Duomo. Oggi dalle 9.30 alle 18.30 partono le passeggiate tematiche, guidate da personaggi illustri della città.
I sepolcri politici saranno illustrati dall'ex sindaco Carlo Tognoli; Marco Vitale presenta i grandi che hanno fatto la storia dell'industria milanese. Con Anna Maria Marconi, direttore della clinica Ostetrica e ginecologica dell'ospedale San Paolo, per un tragitto in onore della medicina. Basilio Rizzo, presidente del consiglio Comunale, parlerà della storia del Famedio. Si potrà andare alla scoperta del cimitero ebraico e delle tombe del teatro milanese con Andrée Ruth Shammah, direttore del teatro Franco Parenti, o conoscere la storia della matematica con Claudio Citrini, docente di Analisi matematica 2 del Politecnico di Milano.
Promossa dal Comune e dal Cimitero Monumentale, l'iniziativa è stata realizzata in collaborazione con l'Association of significant cemeteries of Europe e con la Commissione europea; ad essa parteciperanno anche i docenti, i diplomati e i docenti della Civica scuola di musica e del teatro scuola Paolo Grassi. «Questo cimitero è un luogo che coniuga cultura, arte e storia» commenta l'assessore ai Servizi monumentali Franco D'Alfonso. Oltre ai percorsi guidati, il monumento sarà palcoscenico di eventi per tutta la giornata. Al Famedio si svolgono le proiezioni della trasmissione «Passepartout» a cura di Philippe Daverio. Al Tempio crematorio Keller è aperta la mostra «Monumenta» a cura di Lucia Krasovec Lucas del Politecnico.
Tre gli appuntamenti con la musica: un'esecuzione per arpa e violino della Civica Scuola di Musica con brani di Corelli, Biber, Bach e Hertel. I Civici Cori diretti da Mario Valsecchi eseguiranno nel Famedio i «Responsori» di Marcantonio Ingegneri. Termina la giornata concerto dedicato a Enzo Jannacci con la Swing Band dei Civici corsi di jazz con Paolo Tomelleri e Enrico Intra.
A gesta eroiche incitano le «urne dei forti» diceva ancora Ugo Foscolo nel carme «Dei Sepolcri», una visione della tomba oggi scomparsa, essendo solo segno di pianto e di lutto. L'apertura alla «vita» della città del Monumentale in occasione della decima giornata europea «Musei a cielo aperto» vuole essere un momento di bellezza davanti a opere d'arte fatte realizzare da persone che non vogliono che la memoria di uomini e donne del passato vada perduta, grazie a statue a cui un'attrice come Eleonora Duse s'ispirava per le sue pose teatrali.