Visite mediche gratuite in otto terme lombarde

Audiometria e spirometria i martedì e venerdì di giugno nei centri che aderiscono all'iniziativa

Valentina Gioia

Non solo relax, cure estetiche e percorsi benessere vengono offerti dai centri termali in Lombardia.

Otto aziende termali accreditate con il sistema sanitario regionale; Terme di Trescore (Trescore Balneario/BG, centro Termale Airone (Sacca/MN), Terme di Boario (Darfo Boario Terme/BS), Terme di Miradolo (Miradolo/Pv), Terme President (Salice Terme/ PV), Terme di Rivanazzano (Rivanazzano/PV), Terme di Sirmione (Sirmione/Bs), Terme di S. Omobono (S.Omobono/BG) offriranno, tutti i martedì e venerdì di giugno, screening gratuiti per valutare tempestivamente eventuali cali dell'udito in età pediatrica e formulare una diagnosi precoce di patologie legate all'apparato respiratorio in adulti tra i 55 e i 65 anni.

L'iniziativa organizzata da Regione Lombardia con Federterme è stata presentata a Palazzo Lombardia dall'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera e dai rappresentanti di Federterme, il vicepresidente Giorgio Matto e il direttore generale Aurelio Crudeli.

A fornire i dati scientifici sugli screening offerti è stato Marco Vitale, professore ordinario di anatomia umana, facoltà di medicina e chirurgia dell'Università di Parma.

«Il sistema termale lombardo è una realtà importante che fornisce terapie sanitarie fondamentali soprattutto per le malattie otorinolaringoiatriche e delle vie aeree superiori», le parole di Gallera.

Nel 2017 nelle strutture termali lombarde sono state effettuate 2.208 prestazioni a minori di 15 anni per la sordità rinogena e 2.594 prestazioni di ventilazione polmonare. In Lombardia gli adulti tra i 55 e i 64 anni sono 1.272.000, di cui affetti da broncopatie croniche circa 57mila; i bambini tra i 5 e i 12 anni 778mila, di cui affetti da otite 16.338.

Gli esami offerti saranno l'esame audiometrico per i bambini tra i 5 e i 15 anni e la spirometria per gli adulti tra i 55 e 65 anni.

Entrambe le prove, una volta effettuate, saranno poi refertate da un medico specialista della struttura che, in caso di problematiche significative, inviterà l'assistito a portare la documentazione al proprio medico di famiglia per eventuali approfondimenti.

«Questo progetto dimostra con grande evidenza che, in entrambe le patologie come la sordità rinogena, che colpisce i bambini in seguito a gravi infiammazioni delle vie aeree non diagnosticate in tempo, e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), una delle maggiori cause di morte a livello mondiale, la prevenzione e' decisamente fondamentale» sottolinea Gallera.

Per l'iniziativa è stato realizzato appositamente un sito internet dedicato (www.salutealleterme.it) dove poter trovare le sedi e le modalità di prenotazione.