«Vu' cumprà Buenos Aires ora è invasa»

Lenzuola stese per terra e, appoggiati sopra, centinaia tra borse, cinture, cappellini, portafogli e gadget di tutti i tipi. Naturalmente contraffatti. L'associazione dei commercianti ha denunciato ieri la presenza di almeno una cinquantina di abusivi lungo corso Buenos Aires. E il consigliere di Fdi Riccardo De Corato ha raccolto l'allarme di AscoBaires chiedendo al sindaco un intervento da parte dei vigili, «dicono che non hanno uomini e mezzi sufficienti per intervenire». Così «il corso resta un bazar, come è ormai da diverso tempo».
Il Comune come ha ricordato De Corato «si è lanciato in diverse campagne contro la contraffazione, ma di concreto non fa nulla per combattere questo fenomeno».